KINDLE TOUCH FREEDOM (parte 1)

Il jailbreak del Kindle Touch esiste da diversi mesi grazie all’intuizione di un certo Yfan Lu e diciamo che al momento il rischio vale effettivamente la candela visto che ormai esiste una pletora di applicazioni utili a migliorare l’utilizzo del lettore.

Innanzitutto un avvertimento e qualche precisazione.
Eseguire il jailbreak di qualsiasi dispositivo può comportare problemi di funzionamento del dispositivo (brick più o meno irrecuperabili) e comunque comporta il decadere della garanzia da parte del produttore (a questo si può ovviare con opportune procedure di unjailbreak). Infine per chi avesse il dubbio se sia legale o meno procedere con la modifica del firmware del proprio dispositivo, sappiate che la procedura di per sé  è perfettamente legale (ovviamente non è lecito scaricare illegalmente applicazioni, libri e altri contenuti multimediali).
Il consiglio è di lasciar perdere se non si ha l’opportuna dimestichezza con simili procedure o quantomeno se non si è effettivamente interessati ad ottenere il totale controllo del vostro Kindle Touch per poter installare applicazioni di terze parti altrimenti non disponibili.
Se comunque deciderete di procedere con il jailbreak del vostro Kindle Touch è chiaro che lo farete a vostro rischio e pericolo.

Quanto andrete a leggere è quanto da me personalmente sperimentato sul mio Kindle Touch arrivato dritto dritto dall’America lo scorso anno con tanto di opzione Special Offers (ovvero degli screensaver pubblicitari per i quali Amazon regala uno sconto sul device di 20 dollari circa).
La procedura l’ho imparata dal sito wiki.mobileread.com (una miniera di informazioni tecniche per gli appassionati) preferendo il  metodo denominato universal data.tar.gz a quello del jailbreak-MP3 (in quanto il mio firmware superiore alla versione 5.0.1).
Il jailbreak non andrà ad influire sul contenuto del vostro lettore (quindi nessuna paura per i vostri ebook!!!).

Di seguito le istruzioni tradotte in italiano: Continua a leggere

Anche il Kindle Touch ha il suo jailbreak

Mentre sono in attesa con una certa impazienza che il Kindle Touch di Amazon.com mi venga consegnato direttamente dagli States, apprendo con una certa soddisfazione che anche per il mondo Kindle esiste una pletora di buonanime che si di danno da fare a sbloccare questi device con un jailbreak.

Grazie a Yfan Lu non solo l’iPhone e il Windows Phone, ma anche il Kindle Touch, l’edizione con display touch degli e-reader del colosso delle vendite online americano, ha il proprio jailbreak.

A leggere l’articolo dell’hacker il tutto può essere eseguito in maniera molto semplice, avviando un apposito brano MP3 contenente all’interno dei metatag ID3 il codice utile per eseguire la procedura di sblocco, sfruttando alcuni elementi del sistema operativo della relativa interfaccia grafica voluti da Amazon per questo modello in HTML5 e Javascript.

Al momento il jailbreak non fornisce risultati particolarmente interessanti, essendo ben poche le operazioni che è possibile eseguire a valle di tale procedura. Lo sblocco in questione apre tuttavia le porte ad un’ondata di nuove funzionalità non ufficiali che nel corso dei prossimi mesi potrebbero far capolino sull’e-reader targato Amazon, con la possibilità di veder nascere un vero e proprio store di applicazioni alternative dedicate a tale dispositivo.

Via / Gizmodo

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: