[Recensione] The interview – il film che Kim-Joung-Un non voleva farci vedere

Che fare a Santo Stefano acciaccato dai postumi dell’influenza se non provare a tirarsi su il morale guardandosi un film divertente? Troppo debole per sobbarcarmi il viaggio fino agli States dove Sony ha deciso di distribuire il film e troppo tirchio per spendere $5,99 dollari su Youtube per lo streaming ufficiale, mi sono affidato a XBMCTorrent che mi ha fornito pure i sottotitoli.

THE-INTERVIEWjpg

Tutto questo un mese esatto dopo che alcuni hacker si sono infiltrati nei computer della Sony rivelando tutte le email e i documenti segreti dell’azienda, tre settimane dopo che l’Fbi ha confermato con un’inchiesta che dietro gli hacker ci sarebbe la Corea del Nord, dieci giorni dopo le minacce contro i cinema, sei giorni dopo la decisione della Sony di non rilasciare il film, cinque giorni dopo che il presidente Obama ha criticato quella decisione, quattro giorni dopo la decisione della Sony di rilasciare il film per lo streaming online, due giorni dopo che la Sony ha deciso di distribuire il film in 300 cinema presi d’assalto dal pubblico americano visto che a questo punto vedere il film è diventato un obbligo patriottico.


[ATTENZIONE contiene SPOILER]


The_Interview_2014_posterIniziamo con il dire che i protagonisti di questa commedia sono Seth Rogen e James Franco (anzi il primo è pure co-regista e co-sceneggiatore, mentre il secondo è anche co-produttore) che appartengono alla nuova generazione di attori comici statunitensi in grado di sfornare capolavori demenziali come This is the end. Purtroppo di battute in cui si ride in questo film ce ne sono davvero poche, al massimo si sorride.

James Franco è un conduttore televisivo, mentre Seth Rogen è il produttore-regista della trasmissione serale che insieme hanno portato al successo. Continua a leggere

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: