[RISOLTO] Come trovare l’ICCID della SIM in Windows Mobile 10

Non tutti sono così previdenti da tenere ben custodita la card di plastica che ci viene consegnata all’acquisto della SIM dove si trovano scritti tutti i suoi riferimenti e per cambiare operatore (con la portabilità del numero) occorre fornire al nuovo provider il suo codice identificativo (l’ICCID per i tecnici).

Se stiamo utilizzando un telefono Android o IOS non ci sono problemi a trovare questo codice lungo 19 numeri, ma se invece utilizziamo un dispositivo con Windows 10 purtroppo non è possibile ricavarlo dalle impostazioni del telefono (com’era invece possibile nel precedente WP 8.1).

A mali estremi estremi rimedi, grazie alla community Microsoft ho trovato un’app nello Store che si chiama Field Medic che una volta installata (è gratis) e avviata consente di ricavare l’ICCID della SIM.

Basta andare sulle opzioni di Device Status, quindi selezionare Show More e attendere qualche secondo. A qusto punto occorre scrollare fino alla sezione Provisioning information e cercare parm name SimIccid: Il valore attribuito dovrebbe contenere l’ICCID o il numero ID della SIM.

Sincronizziamo Goolge calendar con il cellulare

Utilizzando il tool Google Sync è possibile sincronizzare il calendario di Google con quello del nostro smartphone e viceversa.

Per chi utilizza Google Calendar e possiede un Blackberry (ma il tool è compatibile anche con  iPhone, Symbian e Windows Mobile) è possibile far dialogare lo smartphone direttamente con Google in maniera tale da sincronizzare gli appuntamenti utilizzando un tool fornito gratuitamente dai ragazzi di Mountain View che si chiama Google Sync.

Una volta installato Google Sync sullo smartphone è possibile sincronizzarlo con Gmail, con i contatti, con il calendario, ecc…, ma oggi noi ci concentreremo sulla sincronizzazione degli appuntamenti. Questa funzione utilizzata insieme a Thunderbird come proposto in un nostro precedente articolo, permette di avere sul proprio PC e sullo smartphone e su internet la nostra agenda sempre sincronizzata.

Istruzioni per la configurazione di Google Sync: Continua a leggere

E’ arrivato WinRaR 3.91

WinRaR è il celeberrimo programma per la compressione e la decompressione di archivi/file in ambiente WINDOWS (ma esiste anche per Linux) è appena uscito in una nuova versione (la 3.91 appunto) che offre rapporti di compressione notevolmente migliorati.

Inoltre questa nuova versione supporta gli archivi 7-zip creati con l’algoritmo LZMA2 e sono stati risolti alcuni problemi minori. Continua a leggere

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: