Microsoft birichina forza la mano a chi non è ancora passato a Windows 10

Istantanea_2016-05-24_15-33-13Ci sono molti utenti che per una ragione o per l’altra pur utilizzando una versione vecchia del sistema operativo della Microsoft (8, 8.1, 7, Vista e XP) non sembrano per niente intenzionati ad aggiornare il proprio pc a Windows 10 anche se l’upgrade al nuovo sistema operativo è gratuito al momento del tutto gratuito (fino al prossimo 29 luglio).

Tenere aggiornato il software che si utilizza sulla propria macchina è buona cosa e questo è fuori di dubbio. Utilizzare un sistema operativo datato espone l’utente a molteplici rischi sulla sicurezza e sulla stabilità del suo sistema, ma è anche vero che ognuno è padrone di utilizzare il software che vuole (e che ha lecitamente acquistato) o magari è costretto per tutta una serie di sue ragioni contingenti (pensate che ci sono client che girano ancora su XP che aspettano ancora l’aggiornamento a Seven).

Le pressioni sui suoi clienti messe in atto da Microsoft sono molteplici… oltre al ‘battage’ pubblicitario da tempo gli utenti convivono con l’iconcina nella tray icon che li invita a passare a Windows 10… Ma pare che adesso quelli di Redmond si siano fatti più aggressivi.

Con uno degli ultimi aggiornamenti è stata modificata la schermata della notifica Get Windows 10 che include un ‘trabocchetto‘ che lascia allibiti per quanto sia sporco.Istantanea_2016-05-24_15-03-08

Un qualsiasi utente Windows di fronte a una schermata come questa (magari aperta per sbaglio) cosa fa? Se non interessato all’upgrade cliccherebbe sulla grande ‘X’ rossa in alto a destra che da che mondo e mondo significa ‘chiudi la schermata e amen‘. Invece in questo caso la Microsoft ha modificato le carte in tavola e chiudendo nel solito modo la schermata parte automaticamente la sequenza di aggiornamento.

Si ‘gioca‘ con le abitudini dei propri utenti per ingannarli: tutto questo è inammissibile!

sbadatoQuindi non solo ora l’aggiornamento a Windows 10  viene scaricato in automatico in background all’insaputa dell’utente ma, una volta completato, la finestra indica in che giorno e ora verrà installato, a meno che l’utente non indichi espressamente di volere il contrario.

Sinceramente non volevo credere a una ‘furbata‘ simile: in fondo stiamo parlando della software house più importante del mondo, mica dell’ultimo hacker russo in cerca di un modo per turlupinare le sue vittime. Senonché mi ha chiamato un amico che si è ritrovato a passare a Windows 10 e per sbaglio… ma altro che errore qui c’è tutta la volontà di ‘raggirare‘ l’utente e costringerlo a passare con le buone o con le cattive al nuovo sistema operativo.

ms-logo

Non voglio qui aprire una polemica se è il caso di aggiornare o meno il sistema operativo del proprio computer, fanno specie invece i ‘mezzucci‘ e i ‘sotterfugi‘ messi in atto da una potenza come la Microsoft. Nel frattempo che mettano una ‘pezza’ all’incresciosa faccenda e che i pezzi grossi prendano in considerazione di rispettare la volontà degli utenti, Voi siete tutti avvisati e se vi capita di aprire la fatidica schermata e non avete intenzione di aggiornare il vostro sistema operativo cliccate sul collegamento all’interno della schermata, sulla frase che nell’immagine dice “Click here to change upgrade schedule or cancel scheduled upgrade“, sotto la data e l’ora di aggiornamento.

—>>>> Oppure meglio ancora potete installare uno dei tanti software (come ad esempio GWX Control Panel) che impediscono alla contestata schermata di scocciarci l’esistenza.

Chi poi è involontariamente passato ‘inconsapevolmente‘ a Windows 10 può ritornare subito indietro con la funzione integrata nelle impostazioni.

[RISOLTO] Usare un cavo convertitore da USB a seriale TTL (chipset Prolific PL-2303HXA) su Windows 10 – 8.1 – 8

Vediamo come far digerire un cavo convertitore da USB a RS232 TTL (Chipset PL2303HXA) a Windows 10 (ma la magia funziona anche con Windows 8.1 e 8).

ttl

[PROBLEMA]

E’ stato frustrante accorgersi che non è così semplice utilizzare la comunicazione seriale per dialogare con il mio router momentaneamente impazzito: fortunatamente avevo nel cassetto un cavo convertitore serial USB-TTL, fortunatamente me la cavicchio con il saldatore e non ho avuto problemi a saldare i terminali ai corretti pin sulla motherboard del router, fortunatamente a Cambridge un milione di anni fa un certo Simon Tathan ha  creato quel software magico che si chiama Putty, sfortunatamente  un po’ per dispetto e un po’ perché al giorno d’oggi chi è che usa la seriale (!?!) Windows 10 non carica i driver dell’USB controller e non riconosce il cavo. C’è da rimboccarsi le maniche.

[SOLUZIONE] Continua a leggere

[RISOLTO] Windows 10: disattivare completamente Defender

Windows_defenderLa Microsoft crede sempre di più in Windows Defender, un software antivirus con scansione in tempo reale che viene installato di default insieme a Windows 10 45163-1EdS4guRJ3n6mBSN-s-(in realtà fa la sua prima comparsa con Windows Vista con il nome di Microsoft AntiSpyware, poi a partire da Windows 8 integrando funzioni antivirus ha cambiato denominazione) e ne spinge il più possibile l’utilizzo.

Ma viste le analisi sulle sue prestazioni che girano per il web che lo pongono pressoché agli ultimi posti delle classifiche dei migliori sistemi di protezione disponibili (pure quelle free), sono invece in molti gli utenti che preferiscono installare al posto di Windows Defender un software di terze parti e sebbene in questo caso, a detta degli sviluppatori, l’antivirus di Microsoft dovrebbe disattivarsi automaticamente, per ovviare a spiacevoli problemi di conflitto è sempre consigliabile disattivarlo attraverso l’apposita opzione.

Purtroppo con gli ultimi aggiornamenti è stata eliminata la possibilità di disattivare facilmente Windows Defender dal suo pannello di controllo e quindi, nel caso, occorre mettere le mani sul registro di sistema.

Disclamer: fate molta attenzione poiché editare il registro di sistema comporta un certo rischio sopratutto per chi non ha le competenze necessarie. Una chiave mal editata o maldestramente cancellata può causare seri problemi al sistema e potrebbe richiedere la re-installazione dei Windows. Pertanto siete avvisati e se continuate lo fate a vostro rischio e pericolo.


Soluzione:

  • SenzanomeSelezionate con il pulsante destro del mouse sul pulsante Start in basso a sinistra e aprite con Esegui… il registro di sistema digitando il comando Regedit+INVIO come indicato dalle frecce rosse nella figura a fianco;
  • Posizionatevi sulla seguente chiave di registro di sistema: HKEY_LOCAL_MACHINE -> SOFTWARE -> Policies -> Microsoft ->Windows Defender come vedi indicato dalle frecce rosse in figura qui sotto;

uno

  • A questo punto selezionate dal menù Modifica, quindi Nuovo e Valore DWORD (32bit) come indicato dalle frecce blu nella figura qui sopra, per inserire il nuovo oggetto nella chiave;
  • Rinominare il nuovo oggetto in DisableAntiSpyware e modificatelo dandogli valore 1′ come indicato dalle frecce verdi nella figura qui sotto (terminate l’operazione premendo il pulsante OK);due
  • Riavviate il sistema per completare l’operazione di disattivazione di Windows Defender.

L’operazione è ovviamente reversibile.
Per riattivare Windows Defender basta seguire ancora una volta quanto detto sopra e assegnare valore ‘0 all’oggetto DisableAntiSpyware.

[Risolto] Windows 10 versione 1511 per sistemi x64 (KB3122947) – Errore 0x80070643

SenzanomeTenere aggiornato il proprio sistema operativo Windows 10 è molto importante. Durante l’ultimo aggiornamento per sistemi a 64bit in molti hanno lamentato l’impossibilità di installare il pacchetto KB3122947 tramite il canale Windows Update.  Anch’io mi sono visto comparire l’errore dopo un paio di riavvii del sistema che mi hanno fatto inizialmente temere di essermi imbattuto in un fastidioso boot loop problem.

Certo la cosa può risultare scoraggiante… e devo confessare che ultimamente succede un po’ troppo spesso. Per fortuna Microsoft mette a disposizione alcuni strumenti per forzare l’installazione di una patch.

Senzanome[SOLUZIONE]:

  1. aprite (tasto destro del mouse sull’icona START in basso a sinistra) il Prompt dei Comandi (amministratore);
  2. copiate ed incollate il seguente comando:
dism /online /add-package /packagepath:C:\Windows\SoftwareDistribution\Download\c4a1b8896ce9fbfea96c1ee6890d52a5\windows10.0-kb3122947-x64.cab

windows2

Una volta riavviato il sistema provvederà a concludere l’installazione del pacchetto.

La patch non risulterà tra quelle installate nella cronologia di Windows update, ma visto che è stato installato manualmente risulterà presente controllando su:
– programmi & funzionalità visualizzazione aggiornamenti installati;Immagine

[Guida] Come eliminare le inutili app preinstallate in Windows 10

Avete installato con successo la vostra copia di Windows 10 e vi siete accorti che la Microsoft ha pensato bene di regalarvi tutta una serie di app inutili che non utilizzerete mai e occupano solo spazio che giustamente vorrete utilizzare per installare le app che vi fanno più comodo.

Rispetto a tutte le altre app queste richiedono una procedura diversa per essere disinstallate.

Windows_10_-_screenshot

Ecco le istruzioni per sbarazzarvi delle inutili app preinstallate in Windows 10.

Quello che dovrete fare è:

  • Ricercate nella casella di ricerca il programma Windows PowerShell;
  • Cliccare con il tasto destro sulla voce così individuata quindi scegliere “Esegui come amministratore“;
  • Copiare ed incollare le stringhe di comando (cmdlets) sottostanti nel PowerShell (*), a seconda dell’app che volete disinstallare;
  • Per confermare il comando di disinstallazione premete Invio.

Xbox:

Get-AppxPackage *xbox* | Remove-AppxPackage

Registratore:

Get-AppxPackage *soundrec* | Remove-AppxPackage

Solitaire Collection:

Get-AppxPackage *solit* | Remove-AppxPackage

Foto:

Get-AppxPackage *photo* | Remove-AppxPackage

Connessione guidata telefono:

Get-AppxPackage *phone* | Remove-AppxPackage

Groove Music, Film e programmi TV:

Get-AppxPackage *zune* | Remove-AppxPackage

Contatti:

Get-AppxPackage *people* | Remove-AppxPackage

Meteo, Sport e Money:

Get-AppxPackage *bing* | Remove-AppxPackage

Posta e Calendario:

Get-AppxPackage *communi* | Remove-AppxPackage

3D Builder:

Get-AppxPackage *3d* | Remove-AppxPackage

Fotocamera:

Get-AppxPackage *camera* | Remove-AppxPackage

OneNote:

Get-AppxPackage *OneNote* | Remove-AppxPackage

Come reinstallare le app Windows 10 eliminate

Allo stesso modo, sempre servendosi dell’interfaccia Powershell, è in qualunque momento possibile reinstallare in blocco  tutte le app predefinite di Windows 10 eliminate in precedenza.

Utilizzando la combinazione di tasti Windows+X quindi selezionando Prompt dei comandi (amministratore), si dovrà digitare powershell ed infine il comando seguente:

Get-AppxPackage -AllUsers, Foreach {Add-AppxPackage -DisableDevelopmentMode -Register "$($_.InstallLocation)\AppXManifest.xml"}

[Consiglio] Windows 10 – Disattivare la distribuzione degli aggiornamenti via P2P (WUDO)

Una delle più importanti novità strutturali di Windows Update nel nuovo sistema operativo Windows 10 si chiama WUDO (Windows Update Delivery Optimization), un notevole miglioramento nelle performance di aggiornamento del sistema operativo, ma c’è pure il rovescio della medaglia.Windows-10-WUDO-furto-connessione

Appena installato Windows 10 magari vi siete già accorti che state navigando più lentamente rispetto a prima? Stavolta il problema non riguarda il vostro router o la banda del vostro provider, ma è colpa di Windows 10.

In pratica ispirandosi al concetto di Peer-to-peer la Microsoft ha trovato il modo per cui il vostro PC può anche inviare parti di aggiornamenti di Windows e App scaricati in precedenza agli altri PC presenti nella rete locale o, udite udite, anche agli altri PC in Internet.

WUDO è attivo per default in Windows 10 Home e Pro Edition in tutte le connessioni, mentre per la versione EnterpriseEducation solo in reti locali.

Precisazioni:

  • Microsoft non ruba la tua connessione ad internet, era tutto scritto nel policy che hai accettato prima dell’installazione dell’OS (già quella che di solito si accetta velocemente senza nemmeno leggerla);
  • WUDO applica i parametri soltanto a connessioni non a consumo (quelle che hanno banda illimitata);
  • L’ottimizzazione recapito di Windows Update verifica l’autenticità dei file scaricati da altri PC prima di installarli;
  • Sta a voi scegliere se offrire o meno la banda del router di casa per far scaricare ad altri più velocemente gli aggiornamenti per Windows 10.

Come si Disattiva l’opzione?

  1. Accedete al percorso Impostazioni->Aggiornamento e Sicurezza->Windows Update;
  2. Andate nelle Opzioni Avanzate e poi sotto l’opzione “Scegli come installare gli aggiornamenti” cliccare sul link “Scegli come recapitare gli aggiornamenti”;
  3. Disattivate impostando su Off il flag che diventerà “Disattivato” gli Aggiornamenti da più posizioni (mentre per autorizzare la distribuzione degli aggiornamenti all’interno della rete locale -escludendo altri utenti remoti- basta selezionare PC nella rete locale).

Installare Windows 10 senza attendere messaggio nella traybar

Oggi 29 luglio 2015 la Microsoft ufficialmente mette a disposizione ai suoi utenti l’aggiornamento a Windows 10. Quindi tutti in attesa di veder comparire sulla traybar il messaggio di conferma della disponibilità dell’aggiornamento per il proprio PC.1437780613_windows

Ma ce un modo per “accelerare” le cose.

Microsoft oggi ha infatti rilasciato pubblicamente il Media Creation Tool per Windows 10, un software gratuito che Continua a leggere

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: