Unbriking Kindle Touch for dummies (in italiano)

Colpa di smanettamenti vari, può capitare di ritrovarsi in mano un Kindle Touchprivo di vita” (in gergo si dice brickato, nel senso che da quel momento in avanti si ha a che fare con un mattone) che non ne vuole più sapere di fare il suo dovere e lasciarci leggere la fine dell’ultimo libro di Grisham.

kindle-touch-boot-image

Nel mio caso dopo il rilascio da parte di Amazon del nuovo firmware ver. 5.3.2 che non voleva istallarsi sul mio Kindle jailbreackato sono impazzito con smanettamenti vari con il risultato di non riuscire più ad accenderlo fissato sull’immagine di un pirla seduto sotto un albero a leggere!!!

Niente paura il web è ricco di risorse e cercando in giro una soluzione si trova – quasi – sempre… Di tutorial di unbricking ne ho trovati alcuni (tipo questo), purtroppo tutti in inglese e spesso lacunosi. Con buona volontà mi ci sono messo dietro e scaricati i file necessari e venuto a capo di come far funzionare il relativo driver con Windows 7 e Windows 8 sono riuscito a riportare alla vita il mio Kindle Touch!!!

zio_samDISCLAMER: esistono vari metodi e approcci all’unbricking (che sono in continua evoluzione), pertanto è sempre meglio dare un’occhiata in giro per capire che cosa si sta facendo e qual è la migliore soluzione al proprio caso, per non rischiare di ritrovarsi in mano un brick irrecuperabile!!!  La responsabilità è tutta vostra…

Qui vi espongo quello da me utilizzato per il mio device: in parole povere si è trattato di mettere il Kindle in modalità USB Recovery mode quindi si impostano i canali di comunicazione con il device in maniera tale da potergli copiare e quindi installare via ssh immagini del kernel e del software reperite sul web, si riavvia con le dita incrociate e il gioco è fatto.

Di seguito, in pratica ecco come procedere. Continua a leggere

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: