«Pulizia, pulizia, pulizia»

Prendo spunto dall’ennesimo scandalo che ha visto aggiungersi alla lista dei cattivi amministratori anche coloro i quali (mi riferisco ai signori in camicia verde) facevano della lotta contro le prevaricazioni del centralismo statale, il principale argomento di coesione politica.

Non ho niente contro queste persone (che ritengo personalmente un irrinunciabile esempio di folklore alla stregua dei napoletani con i mandolini e al mafioso con la voce del padrino di Marlon Brando).

Ma ormai la misura è colma.

Alla luce di quanto ho potuto vedere ieri sera in diretta da Bergamo dove Continua a leggere

Umberto Bossi scappa in Africa

Pinuccio chiama Bossi e gli propongo una via di fuga dopo il caso della casa ristrutturata con i fondi della Lega.

VIA – >Blog di Pinuccio Chiama

Renzo Bossi a Le Invasioni Barbariche

Eravamo curiosi di vedere come si sarebbe comportato in televisione il delfino (ops, la trota) dell’on. Umberto Bossi. Mediaticamente si tratta di un personaggio molto chiacchierato e sbeffeggiato, e non è cosa di tutti i giorni poter avere l’occasione di vederne un’intervista.

Chez Daria Bignardi su La7 quale primo ospite della prima puntata de Le invasioni Barbariche reloaded, Renzo Bossi si è mostrato quello che in realtà è: un giovanotto di ventidue anni che guadagna diecimila al mese come consigliere regionale, con le idee offuscate dal partito, il cui amore filiale non si discute, ma che purtroppo rappresenta pienamente ciò che proprio la Lega Nord condanna, purtroppo solo a parole.

Va dato merito al Renzo di non essere stato bravo a non abboccare all’amo della maliziosa Bignardi, nemmeno quando gli è stato donato un bel tricolore…

Parte 1/3:

Continua a leggere

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: