[Tutorial] Liberiamo memoria RAM con MEMORY CLEANER

Anche se ormai sui nostri computer viene di solito montato un adeguato quantitativo di memoria ram e i nuovi sistemi operativi si sono migliorati nella gestione della memoria non è male pensare di installare un piccolo programma che permette di ottimizzare la memoria RAM su tutte le versioni di Windows, comprese quelle a 64 bit.

Consiglio sempre a chi possiede un vecchio computer di installare un programma di deframmentazione della memoria, ma in realtà visto che funziona, l’ho installo praticamente dappertutto.

MEMORY CLEANER è un programma completamente gratuito realizzato da Koshy John che in maniera del tutto autonoma permette di tenere sotto controllo la memoria ram intervenendo quando possibile liberando lo spazio che il sistema operativo occupa impropriamente e non riesce a rendere disponibile alle applicazioni che la richiedono. Lo possiamo configurare in modo tale che in caso la memoria totale del computer risulti ingolfata per oltre l’80% del totale MEMORY CLEANER si occupi di liberare tutta la memoria in realtà disponibile.

Unbriking Kindle Touch for dummies (in italiano)

Colpa di smanettamenti vari, può capitare di ritrovarsi in mano un Kindle Touchprivo di vita” (in gergo si dice brickato, nel senso che da quel momento in avanti si ha a che fare con un mattone) che non ne vuole più sapere di fare il suo dovere e lasciarci leggere la fine dell’ultimo libro di Grisham.

kindle-touch-boot-image

Nel mio caso dopo il rilascio da parte di Amazon del nuovo firmware ver. 5.3.2 che non voleva istallarsi sul mio Kindle jailbreackato sono impazzito con smanettamenti vari con il risultato di non riuscire più ad accenderlo fissato sull’immagine di un pirla seduto sotto un albero a leggere!!!

Niente paura il web è ricco di risorse e cercando in giro una soluzione si trova – quasi – sempre… Di tutorial di unbricking ne ho trovati alcuni (tipo questo), purtroppo tutti in inglese e spesso lacunosi. Con buona volontà mi ci sono messo dietro e scaricati i file necessari e venuto a capo di come far funzionare il relativo driver con Windows 7 e Windows 8 sono riuscito a riportare alla vita il mio Kindle Touch!!!

zio_samDISCLAMER: esistono vari metodi e approcci all’unbricking (che sono in continua evoluzione), pertanto è sempre meglio dare un’occhiata in giro per capire che cosa si sta facendo e qual è la migliore soluzione al proprio caso, per non rischiare di ritrovarsi in mano un brick irrecuperabile!!!  La responsabilità è tutta vostra…

Qui vi espongo quello da me utilizzato per il mio device: in parole povere si è trattato di mettere il Kindle in modalità USB Recovery mode quindi si impostano i canali di comunicazione con il device in maniera tale da potergli copiare e quindi installare via ssh immagini del kernel e del software reperite sul web, si riavvia con le dita incrociate e il gioco è fatto.

Di seguito, in pratica ecco come procedere. Continua a leggere

Tutorial: installare driver non certificati in Windows 8 (e Windows 7)

Mi è capitato giusto oggi di dover installare un driver non certificato sul portatile che monta Windows 8.windows-8

Non è mia abitudine installare driver di dubbia provenienza ben conscio che possono trasformarsi in cavalli di troia per virus e malware. E’ proprio per questo che mamma Microsoft ha creato la certificazione dei driver oltre al fatto che si limitano in questo modo i possibili crash di sistema dovuti al loro malfunzionamento a scapito di qualche problema all’opensource. Ma visto che ne avevo bisogno ho cercato in rete e alla fine ho trovato un modo per aggirare il problema.

Ecco la procedura che dovrebbe risolvere l’analogo problema anche in Windows 7: Continua a leggere

Google Apps Script

Falling laptops

Confesso che ancora non ho ben capito le potenzialità di lavorare con il cloud anche se da tempo oramai utilizzo servizi come Dropbox e Google Drive. Ho sempre pensato alla nuvola come ad uno spazio di storage, eppure pur gradendo la suite di office automation di Google che mi permette di lavorare senza installare alcunché (se non il browser per la navigazione) ho sempre ignorato le vere potenzialità di questi strumenti.

google_app_script

Oggi mi sono dovuto ricredere imbattendomi per caso sulle Google Apps Script: un linguaggio di scripting basato su JavaScript che gira nella cloud e come tutti i servizi messi in rete da BigG si tratta di un prodotto di alta qualità benché gratuito che consente in modo semplice di automatizzare task, interfacciandosi alle Google Apps e a servizi di terze parti.

In pratica ero alla ricerca di un sistema per immagazzinare dati da un dispositivo Arduino ed essere avvisato via email all’accadere di una determinata situazione e ho scoperto che Google mi permette di popolare un foglio di lavoro, successivamente alla creazione di un apposito form e quindi con uno script e relativo trigger ricevere un email di avviso.

Inoltre sono riuscito a popolare in tempo reale (in realtà con il solito “delay” di 20 minuti) un foglio excel con le quotazioni prese direttamente da Google finance per tenere sotto controllo il mio portafoglio titoli.

E questo è quanto ho scoperto in poche ore di “lavoro” e al contempo ho compreso che mi si è aperto un mondo nel quale far interagire codice e applicazioni tutto nell’ambiente virtuale di internet, ricevendo nel mondo reale il risultato del lavoro.

Per utilizzare Google Apps Script occorre ovviamente avere un account di Google o attivarne uno di Google Developers e per i neofiti Google mette a una ricca documentazione in proposito:

Come far smettere a Windows 7 di cancellare le icone sul nostro desktop…

Di alcune delle tante nuove funzionalità introdotte da Microsoft nel suo S.O. Windows 7 se ne può fare sicuramente a meno. Tra di esse sicuramente quella che riguarda la manutenzione del desktop che si prende la briga di eliminare automaticamente tutte le icone considerate “difettose”, cioè che si riferiscono a collegamenti non più attivi o a file non più presenti sul PC.

Di seguito un breve tutorial per far smettere a Windows 7 di cancellare le icone del desktop… Continua a leggere

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: