[Film da vedere] Il ponte delle spie – (Bridge of Spies)

bridgeofspies_poster_jpg_191x283_crop_q85Del periodo della Guerra Fredda, quel periodo in cui gli americani e i russi si guardavano in cagnesco (un po’ come adesso) e minacciavano ogni cinque minuti di far scoppiare il finimondo della terza guerra mondiale, esistono aneddoti storici più o meno noti, alcuni dei quali sono finiti nel dimenticatoio dei più fino a quando non vengono riesumati da qualche sceneggiatore nel proporre un “nuovo” script alla produzione.

Se poi questultima chiama uno dei registi più bravi, tipo uno di quelli capaci di trasmettere emozioni all’affascinato pubblico inquadrando il dito luminoso di un pupazzo alieno che ha nostalgia delle stelle oppure gli occhi pieni di futuro di una bimba scampata al campo di sterminio, magari uno che può chiedere a qualche bravo attore di farsi trovare libero per il periodo delle riprese lasciando da parte altri progetti, ecco che la magia del cinema ti sforna un piccolo capolavoro.

Brooklyn lawyer James Donovan (Tom Hanks) meets with his client Rudolf Abel (Mark Rylance), a Soviet agent arrested in the U.S. in DreamWorks Pictures/Fox 2000 PIctures' dramatic thriller BRIDGE OF SPIES, directed by Steven Spielberg.

Gli sceneggiatori in questione sarebbero Matt Charman insieme a quei fratelli Coen che nonostante gli ultimi film non gli siano riusciti granché bene sono sempre nel gotha del cinema autoriale hollywoodiano. Il regista è un certo Stephen Spielberg che se non lo conoscete significa che siete davvero degli alieni lasciati per errore su questo pianeta. Istantanea_2016-01-02_23-04-19L’attore protagonista è Tom Hanks che quando gli squilla il telefono e vede sul display che a chiamarlo è il suddetto regista, risponde senza pensarci due volte “vengo subito” anche se sono le tre del mattino, tanto è sicuro di andare sul sicuro… (questa è la loro 4a collaborazione cinematografica).
Il film che ho appena finito di vedere è “Il ponte delle spie” (aka “Bridge of spies“) e, lo dico subito giusto per levare ogni dubbio, sul versante della soddisfazione cinematografica, l’anno non poteva iniziare meglio. Istantanea_2016-01-02_23-02-58

Si tratta di un thriller spionistico “vecchio” stile (nel senso di classico e nell’accezione migliore del termine), con una narrazione semplice e coerente (finalmenteeeeee!!!), che riesce pure nel non facile compito di stemperare la retorica che affligge sovente questo genere di film (qui i cattivi/bastardi senza cuore sono sia gli americani che i sovietici e per non farci mancare niente magari i tedeschi).
Le interpretazioni di Hanks e Rylance sono superbe e molto probabilmente varrà loro la candidatura all’Oscar.

Istantanea_2016-01-02_22-53-42Inquadrature da far rizzare i peli superflui che calano lo spettatore a contatto con le emozioni dei diversi personaggi. Il fatto poi che si tratta di una storia vera (magari un po’ romanzata per adattarla allo schermo), che parla di persone vere è il plus della pellicola: sfido chiunque di voi a non andare su Wikipedia a leggere della vita dell’avvocato Donovan dopo che nei titoli di coda compare la scritta “Fu inviato a Cuba a trattare con Castro la liberazione di 1.163 prigionieri americani dopo il fallimento dell’invasione della Baia dei Porci e si assicurò il rilascio di 9.703 tra uomini e donne.”


[Attenti allo SPOILER!!!] – Segue trama del film: Continua a leggere

Serie Tv: “The Pacific”

The Pacific è una miniserie televisiva di 10 puntate incentrata sulla seconda guerra mondiale prodotta da Steven SpielbergTom Hanks con un budget di oltre 150 milioni di dollari. La serie, girata in Australia, anche se legata a Band of Brothers, ha una storia totalmente distaccata dalla precedente miniserie, sebbene anche in questo caso per la regia ci si è affidati ad una vera e propria equipe di director, che si sono alternati di episodio in episodio, infatti mentre Band of Brothers era incentrata sugli avvenimenti dello scenario europeo della guerra, la nuova serie sarà incentrata sugli avvenimenti dello scenario del Pacifico.

La serie viene trasmessa in prima visione negli Stati Uniti dal canale via cavo HBO dal 14 marzo 2010, mentre in Italia sarà trasmessa da SKY Cinema 1 a partire dal 9 maggio 2010.

Continua a leggere

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: