[Risolto] INFOSTRADA ADSL: vicissitudini di un utente nel passaggio tra Telecom e Wind

wind

Cambiare provider è un po’ come cambiare fidanzata. Conosci i pochi pregi e i molti difetti di quella che lasci ma della nuova… …non conosci niente.

trio

A parte gli scherzi, qualche giorno fa, attratto dalle nuove scontatissime offerte di telefonia fissa +adsl,  ho deciso di lasciare la “cara” vecchia Telecom per la Wind del trio Aldo, Giovanni e Giacomo.

Non biasimatemi, anch’io mi sono letto i centinaia di interventi su diversi forum dedicati di utenti scontenti dalle performance dell’Adsl made Infostrada, ma i 7 Mega di Alice mi andavano sempre più stretti, quindi visto che l’operatrice del Call Center mi ha confermato che casa mia è raggiunta in ULL e che la centrale dista nemmeno cento metri da casa mia (in linea d’aria…), ho deciso di dare un taglio alla bolletta telefonica concedendomi il lusso di una navigazione ADSL2+.

Vi avviso il resoconto è piuttosto lungo (un vero e proprio sfogo), ma alla fine ho risolto i miei problemucci… Continua a leggere

Da Cubovision il cinema gratuito su Facebbok

Si può dire che è la febbre da social network ha attecchito anche da noi in Italia.

Dopo gli esperimenti sul calcio con lo streaming in diretta delle partite di Coppa Italia su Facebook e su Youtube adesso è la volta del cinema.

Per lanciare il proprio prodotto di tv on demand (attivo senza successo dal 2009) la Telecom nella pagina Facebook di Cubovision  stasera alle 21.00 offrirà in streaming del film “Il favoloso mondo di Amelie” di Jean-Pierre Jeunet con la bravissima  Audrey Tautou.

La visione sarà possibile anche per le prossime 48 ore con lo streaming on demand. Questa promozione è gratuita per tutti gli utenti e andrà avanti anche nelle prossime settimane con nuovi titoli in programmazione.

Provata la fluidità della visione non possiamo che considerare davvero lodevoli questo tipo di iniziative che fanno finalmente comprendere anche da noi la potenzialità del mondo dei social network strumento pare molto utile per testare l’appeal dei nuovi prodotti.

Telecom mette il filtro al P2P

Notizia che sconvolgerà non poco gli utenti di Alice amanti del peer to peer: pare che la Telecom Italia limiterà le funzionalità di file sharing dei suoi utenti!!!

Il più importante internet provider italiano a partire dal primo marzo al fine di regolamentare e preservare la disponibilità di connessione ed evitare intasamenti attuerà una politica di filtri dinamici al traffico P2P ovvero limitazioni alla banda che entreranno in funzione qualora ci sia decremento nelle risorse di rete disponibili.

A seguito di questo annuncio si attende che anche gli altri internet provider operanti sul territorio nazionale si allineino all’offerta di Telecom Italia con le sue nuove limitazioni. Se di primo acchito si potrebbe pensare alla capitolazione dei provider alle richieste delle major e di chi ha interesse a tutelare il diritto d’autore questa presa di posizione la dobbiamo in realtà alla pessima infrastruttura deputata al trasferimento dati in Italia, ormai obsoleta e sottodimensionata alle richieste delle nuove utenze (boom degli smartphone compresi).

 

GLASNOST controlla se il tuo PROVIDER limita il traffico P2P

glasnost

glasnost web site

Nuova puntata sul torrent sicuro. Questa volta consiglio di fare una visitina al sito di GLASNOST che controlla se il proprio PROVIDER limita il traffico P2P e in particolare il protocollo BITTORRENT.

Già perchè i furbacchioni visto il crescente fabbisogno di banda, anzichè aumentare le infrastrutture, pare cerchino di evitare le congestioni limitando il traffico P2P (che effettivamente può arrivare fino al 75% delle richieste). In questo sito, tramite apposito test (è scritto in JAVA, per cui occhio ad avere il plug-in), si controlla gratuitamente se il proprio provider è uno serio (?!?sigh!) o meno. Continua a leggere

esempio professionalità TELECOM

telecom-aliceIeri sera mi ha chiamato un amico. Era disperato.  Dopo innumerevoli riinvii e ritardi finalmente la TELECOM  si è degnata di collegarlo con il resto del mondo (ha sottoscritto un abbonamento ALICE HOME): cioè l’ominodellatelecom con il pandino brandizzato ha fatto il ponticello in cabina e la signorinadellatelecom ha pigiato il tastino di attivazione dell’ADSL per iniziare a fatturare (o viceversa, boh).

Purtroppo per lui l’ominodellatelecom ieri era particolarmente in vena e si è presentato a casa sua con lo scatolotto WIFI per provare la linea (non per altruismo ma perchè le linee in quella zona sono pessime). 

Il mio amico mi dice che una volta collegato il router e stabilita la presenza della portante, l’ominodellatelecom si mette a provare la navigazione con il portatile di sua moglie “sputtanandoglielo”. In pratica dopo aver testato la navigazione ha la brillante idea di disabilitare la connessione WIFI quindi fa per andarsene dicendo che il portatile funziona benissimo via LAN! 

Quando il mio amico fa presente che c’è qualcosa che non va e che non può certo lasciarlo lì in quel modo, l’ominodellatelecom di malavoglia traffica una decina di minuti nel PANNELLO DI CONTROLLO. Ad un certo punto il portatile non ne vuole sapere di navigare nemmeno via LAN, quindi l’ominodellatelecom si giustifica dicendo che lui di MICROSOFT VISTA (il S.O. montato sul portatile e, SI, l’ho ha chiamato microsoftvista) non ne sa niente!!! E se ne va!!!

Continua a leggere

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: