Super Sync Sports: Google Chrome trasforma il vostro smartphone in un game controller

supersyncsports

Pensiamo che i ragazzi di Mountain View siano sempre  impegnati a trovare nuovi modi per farci apprezzare Google Chrmome e le tante possibilità offerte dalle tecnologie supportati come quelle di ultima generazione tipo l’HTML5, CSS3, SVG e Canvas. L’impiego più interessante è quello che viene fatto delle nuove Touch API, che consentono al browser web di riconoscere le “gesture” fatte sui dispositivi mobili e WebSockets, che si assicura che il browser web e lo smartphone rimangano sincronizzati.

supersyncsportsnews

Quindi questa volta hanno pensato bene di trasformare il nostro smartphone/tablet in uno strumento sincronizzato con il browser Chrome sul nostro PC per trasformarlo in un efficientissimo game controller con cui sfidarsi in Super Sync Sports un gioco completamente free che permette di cimentarsi in tre gare olimpiche (corsa, nuoto, ciclismo) da soli oppure in compagnia di altri tre giocatori (il sistema prevede in tutto max 4 giocatori).

Per giocare a Super Sync Sports serve innanzitutto scaricare il browser Google Chrome, e poi si può interagire non solo con i dispositivi (smarthpone o tablet) Android (4.0+), ma anche iOS (4.3+). Dopo aver scelto se si vuole giocare in single player o in multiplayer, basta digitare il codice che consente la sincronizzazione con la web app. La grafica di Super Sync Sports non sarà certo impeccabile (ma gli avatar sono davvero una chicca, credetemi), ma la musica è coinvolgente e il divertimento, soprattutto in multiplayer, è assicurato.

Cosa aspettate scegliete il vostro avatar, sincronizzate lo smartphone e buona gara a tutti!

Io l’iPad non lo voglio

Non c’era riuscito Steve Jobs, figurati se uno come Cook, che non ha nemmeno il coraggio di presentarsi con il maglioncino nero a collo alto d’ordinanza, può riuscire a convincermi ad andare in giro con un schermo unto di ditate e lasciare a casa il mio fidato notebook.

E poco importa che il nuovo iPad sia più potente: nel nostro paese la rete mobile fa quasi più schifo di quella wired. Se non sei al centro di Milano oppure sul Frecciarossa te la puoi sognare la connettività ad alta velocità. Già è frustante con lo smartphone, che alla fine è pieno di giochini e al massimo ci installi twitter, facebook e fousquare per non fare brutta figura con gli amici, figurati con un aggeggio di cui non vedo assolutamente la reale utilità.

Ricordo ancora di essere stato, in maniera del tutto fortuita, un felice possessore di un iPod Touch di prima generazione. Sono riuscito a godermi la rivoluzione touch della nuova era Apple, ma oggi nei prodotti di Cupertino, non vedo nessuna innovazione, piuttosto una ributtante ricerca al prodotto di style che personalmente non sopporto.

Che senso ha avere in mano un prodotto che sì è stato realizzato dall’azienda che per prima lo ha commercializzato, quando gli altri li hanno superati sotto tutti i punti di vista? Per assurdo se potessi scegliere tra l’acquisto di una Ford (si quelli del modello T) e una Ferrari, voi che cosa scegliereste? Ai precursori è giusto riconoscere l’innovazione, ma da qui a legarsi al brand ce ne corre. Eppure al giorno d’oggi la forma conta molto di più che il contenuto: da qui il successo di Apple.

Personalmente  guardo con interesse a progetti come Android che a parte Google è uno standard multi brand in continua evoluzione e crescita.

NO PLAYBOY NO iPAD

Nonostante il buon Hugh Hefner avesse dato rassicurazioni su Twitter in merito alla prossima uscita di una App per iPad per fruire dei contenuti di Playboy sul tablet di Cupertino è purtroppo arrivata la smentita da parte di Apple contraria alla pubblicazione sui propri device di immagini di nudo integrale.

Un’altro esempio dell’ottusa politica della Apple che oltre al suo stile (inteso come design) vuole imporci anche il suo stile (intesa come moralità). Un motivo in più per stare alla larga dai prodotti della Mela: sono maggiorenne e ciò che posso o non posso guardare sul mio tablet lo decido io e non la morale di Steve Jobs!

Da Vaveliero la cover definitiva per iPad

Non che noi del CITTADINO IMPERFETTO , ma ormai il mercato ha sancito la moda dei tablet e in attesa di qualche competitor di rango dobbiamo per forza occuparci del fenomeno iPad di Apple. E’ con non poca curiosità che cerchiamo di capire cosa ci possano trovare milioni di acquirenti in un aggeggio che apparentemente non serve a nulla se non a raccogliere le nostre ditate.

E’ così che siamo imbattuti in una cover della Vaviero di Milano specializzata nella produzione di cover per i prodotti Apple che trasforma il tablet di casa Cupertino in un notebook perfetto con una tastiera bluetooth in gomma (per evitare rischi di graffi) perfettamente integrata nella custodia in similpelle (elegante e compatta). Le recensioni di chi ha avuto modo di utilizzare questo prodotto sono a dir poco entusiastiche e parlano di un semplice utilizzo visto l’immediato riconoscimento del dispositivo da parte dell’iPad.

Il prezzo di Eur. 99,90 (su GadgetVivo, spedizione compresa) non è certo contenuto, ma di fronte alla genialità di questo prodotto e alle sue potenzialità forse non è nemmeno esagerato.

Questo slideshow richiede JavaScript.

CineXPlayer diventa a pagamento!

Ne avevamo giusto parlato qualche giorno fa in questo post e adesso siamo ancora qui a parlarne: CineXplayer è sicuramente il player Divx/Xvid per Ipad migliore tra quelli disponibili al momento nell’App Store, ma purtoppo non è più scaricabile gratis. Era troppo bello per durare.

Con l’aggiornamento alla versione 1.2 con la quale sono stati corretti alcuni bugs CineXplayer diventa a pagamento e può essere scaricato al prezzo di Eur. 2,99 nell’App Store. Sicuramente li vale tutti, ma per noi era meglio prima.

Samsung Galaxy Tab in vendita da Mediaworld

Buone notizie per tutti coloro i quali stanno aspettando con trepidazione di mettere le mani sul table anti-iPad: il Galaxy Tab della Samsung con sistema operativo Android 2.2 (Froyo) e display da 7 pollici.

Non è proprio possibile procedere all’acquisto, ma da oggi sul sito del negozio on line della catena Mediaworld è stato messo a listino al prezzo di Eur. 699,00. Il prodotto non risulta ancora disponibile, ma è sufficiente inserire la propria mail nel form per essere avvisati sull’arrivo. L’offerta fa riferimento al modello GT-P1000 che monta 16GB di memoria: sono in molti ad aver commentato che l’avversario iPad nella versione 16Gb + 3G viene venduto a Eur. 599,00. L’esordio del nuovo tablet della casa coreana potrebbe essere più arduo di quello previsto.

Terminiamo con un interessante video realizzato nei giorni scorsi all’IFA di Berlino con un manager di Samsung che illustra le principali caratteristiche del Samsung Galaxy Tab: Continua a leggere

CineXplayer per vedere i film sull’IPAD

La diffusione del tablet di casa Apple ha spronato diversi produttori di software a sfornare applicativi che coprono le più svariate esigenze degli utenti. Cosa c’è di meglio se non sfruttare l’iPad per godersi un film durante una lunga attesa oppure durante un viaggio?

Fino a poco tempo fa esistevano solo due apps nell’AppStore, YXPlayer ed Oplayer, che sebbene a a pagamento non hanno mai funzionato bene.

Da qualche settimana è invece disponibile CineXplayer della NXP Software BV che pur essendo totalmente gratuita pare funzionare meglio dei due concorrenti a pagamento. Continua a leggere

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: