[RISOLTO] Come trovare l’ICCID della SIM in Windows Mobile 10

Non tutti sono così previdenti da tenere ben custodita la card di plastica che ci viene consegnata all’acquisto della SIM dove si trovano scritti tutti i suoi riferimenti e per cambiare operatore (con la portabilità del numero) occorre fornire al nuovo provider il suo codice identificativo (l’ICCID per i tecnici).

Se stiamo utilizzando un telefono Android o IOS non ci sono problemi a trovare questo codice lungo 19 numeri, ma se invece utilizziamo un dispositivo con Windows 10 purtroppo non è possibile ricavarlo dalle impostazioni del telefono (com’era invece possibile nel precedente WP 8.1).

A mali estremi estremi rimedi, grazie alla community Microsoft ho trovato un’app nello Store che si chiama Field Medic che una volta installata (è gratis) e avviata consente di ricavare l’ICCID della SIM.

Basta andare sulle opzioni di Device Status, quindi selezionare Show More e attendere qualche secondo. A qusto punto occorre scrollare fino alla sezione Provisioning information e cercare parm name SimIccid: Il valore attribuito dovrebbe contenere l’ICCID o il numero ID della SIM.

[Cosa fare] Wind rimodula Wind 5 e Super Senza Scatto

Wind annuncia la rimodulazione dei piani Wind 5 e Super Senza Scatto che diventano tutti Wind 2 Senza Scatto.istantanea_2016-09-11_17-17-10

Notizie poco positive per noi clienti Wind con piano ricaricabile senza canone mensile. L’operatore informa che questi piani tariffari saranno eliminati e si trasformeranno Wind 2 Senza Scatto. In realtà Wind 5 è già stata rimodulata il 05/09/2016, mentre Super Senza Scatto sarà modificata a partire dal 10/10/2016.

Magra consolazione: come da contratto i clienti Wind coinvolti nel passaggio ‘forzoso’ hanno ricevuto o riceveranno un SMS di avviso entro 30 giorni. Ma sono in tanti quelli che non ne sanno niente!!!!

In pratica oltre al cambiamento del costo al minuto della telefonata con Wind 2 Senza Scatto ci sarà da pagare un canone mensile di 2 euro. Una vera disdetta per tutti coloro i quali sono possessori di una SIM dalla quale fanno pochissime telefonate e che erano abituati a ricaricare una o due l’anno (tipo mio padre ad esempio che è anziano ha ancora la linea fissa e utilizza il cellulare per essere sempre da noi rintracciabile).

Tralasciando il malcontento della clientela per questo tipo di operazioni che ci fanno capire quanto poco attente siano i provider di telefonia mobile ai nostri ‘interessi’, l’unica soluzione poco pubblicizzata al momento (oltre  a rescindere dal contratto, ovviamente) è quella di passare gratuitamente al piano tariffario Wind 1 che pur avendo dei costi sensibilmente più alti non richiede il pagamento di alcun canone mensile.

Confrontiamo i costi principali delle tariffe Super Senza ScattoWind 1 e Wind 2 Senza Scatto:istantanea_2016-09-11_17-07-15

A meno che non si faccia un congruo numero di telefonate al mese il passaggio ‘automatico’ stabilito da Wind alla nuova tariffa Wind 2 non è per niente conveniente. Se si vuole ancora utilizzare la SIM con un piano ricaricabile senza abbonamento mensile occorre quindi scegliere il male minore e passare a Wind 1 che oltre ad un aumento del costo della telefonata prevede anche uno scatto alla risposta di 11 centesimi.

Per attivare Wind 1 :

  • via web: cliccare sul pulsante Attiva presente nella pagina della tariffa Wind 1;
  • chiamare il 155, effettua un cambio piano nella sezione “Fai da Te“;
  • recarsi in un Negozio Wind.

IPAD: come fare una microSIM

Preoccupati che l’arrivo dell’iPad, che funziona con microSIM, sia problematico per la vostra SIM tradizionale? Niente ansie: basta seguire questo semplice tutorial per trasformare la vostra scheda in una microSIM iPad-compatibile. Vi consigliamo di procedere al taglio con moltissima attenzione se non volete ledere i contatti.

Gsmbox, ma sono legali?

Il GSM box è un dispositivo che permette di instradare le chiamate in partenza da telefoni fissi attraverso la telefonia mobile. Installato nei centralini delle aziende per smistare il traffico uscente verso i cellulari può gestire fino a 30 SIM, anche di operatori e piani tariffari diversi, e utilizzare quella più conveniente a seconda dell’orario, del numero chiamato o della promozione in corso (wikipedia).

L’utilizzo di questi apparecchi non è di per sé illegale. Tralasciando gli scandali degli scorsi anni, l’instradamento del traffico fisso attraverso la telefonia mobile è generalmente in contrasto con le condizioni generali contrattuali per clienti prepagati e abbonati stipulate dalle compagnie di telefonia mobile. Continua a leggere

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: