“Servizi a pagamento non richiesti” indagine sui fornitori di telefonia mobile

gestori-telefonia-mobile

servizi_non_richiestiDopo le innumerevoli denunce ricevute, l’Antitrust ha aperto quattro diverse istruttorie contro Vodafone, Wind, Telecom e H3G: le indagini sono state aperte per accertare l’eventuale utilizzo di pratiche commerciali scorrette.

In particolare le compagnie telefoniche sono accusate di aver addebitato agli utenti servizi a pagamento non richiesti, oppure richiesti inconsapevolmente “omettendo informazioni rilevanti o diffondendo informazioni non rispondenti al vero sull’oggetto del contratto”. Stiamo parlando di cifre che possono aggirarsi da 2 euro fino a 20 euro a settimana.

«Si tratta di servizi che gli utenti non avevano mai richiesto, e che si ritrovavano a pagare loro malgrado – spiega la Codacons Ora, se saranno accertati comportamenti scorretti e violazioni dei diritti dei consumatori, avanzeremo azioni risarcitorie nei confronti delle 4 società telefoniche, finalizzate a far ottenere ai loro clienti il rimborso delle somme ingiustamente addebitate sul credito telefonico». 

Intanto c’è chi facendo la voce grossa al servizio clienti del proprio gestore telefonico ed  è riuscito già a farsi riaccreditare il maltolto.

Wind promozione Service Card : se vi arriva l’sms fate attenzione

In arrivo da Wind la promozione che si attiva con tacito assenso. Mentre ci si chiede è lecita l’attivazione automatica “di opzioni e/o promozioni a pagamento non richieste”, attendiamo di vedere cosa dicono gli enti preposti alla sorveglianza dei provider di telefonia mobile (l’Antitrust o l’AgCom).

disattivare-segreteria-windIn questi giorni i clienti Wind, sottoscrittori del piano tariffario di telefonia mobile All Inclusive (sia Fresh che Super a cui si aggiungono pure i contratti Super Senza Scatto 2011), si sono visti pervenire un SMS che è ben di più che il solito fastidioso messaggio pubblicitario da cancellare prontamente, ma si tratta di un avviso di sottoscrizione tacita a partire dal 14/04/2014 del servizio denominato Service Card dal costo di €. 2,90 a semestre.

wind_sms

Con il nuovo servizio Service Card la Wind offre la possibilità di sostituire la propria SIM Ricaricabile recandosi in un qualsiasi negozio Wind senza pagare alcun costo aggiuntivo. Inoltre, una volta ogni sei mesi, è possibile attivare un’opzione, scegliendo tra quelle disponibili nell’offerta Wind del momento, pagando la metà del normale costo di attivazione.

Per rifiutare l’offerta non richiesta occorre inviare un SMS scritto a caratteri maiuscoli al numero 43143 con la scritta CARD NO, entro il 13/04/2014, successivamente arriverà un messaggio dallo stesso numero: “Gentile cliente, abbiamo preso in carico la sua richiesta grazie”.  

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: