Stasera su raitre Presadiretta ci parla di immondizia

Nuovo appuntamento questa domenica sera alle 21:30 su Raitre è con Riccardo Iacona e le inchieste della redazione di PRESADIRETTA.

“Immondizia zero” è un’inchiesta di Riccardo Iacona e Alessandro Macina, dedicata allo scandalo dei rifiuti nel nostro paese, che cercherà di spiegare quanto sia sbagliato l’approccio italiano al problema dell’immondizia con le discariche che sono un pericolo per il paesaggio e per la salute pubblica.

Un reportage da San Francisco farà vedere come il problema della spazzatura può essere risolto dalla raccolta differenziata rendendo i rifiuti una risorsa.

Noi saremo davanti al televisore ogni domenica alle ore 21.00 su RAITRE, ma per coloro che avessero ben altro da fare ricordiamo che RAI.TV mette a disposizioni le puntate della trasmissione a partire dal giorno dopo.

Stasera su RAITRE c’e’ REPORT

Stasera in onda alle 21.30 su raitre una puntata di Report, la trasmissione d’inchieste ondotta dalla brava Milena Gabanelli.

Nella prima inchiesta realizzata da Sabrina Giannini e intitolata “L’onda lunga” si parlerà della pericolosità delle microonde emesse dai cellulari che recentemente sono state classificate dall’OMS (l’Organizzazione Mondiale della Sanità) come “possibili cancerogene”. Si cercherà di mettere in luce i retroscena della scienza finanziata, prevalentemente, dalle industrie del settore.

Nell’altra inchiesta intitolata “Spazzatour 2” realizzata da Emilio Casalini si parlerà di ambiente e di tracciabilità dei rifiuti speciali che troppo spesso vanno a finire nelle materie prime con i quali si realizzano prodotti per l’infanzia.

Per la rubrica C’è chi dice no, Giuliano Marrucci ci parlerà dell’Islanda e del progetto di costruire in ex base Nato un enorme datacenter per conservare le informazioni diffuse sul web al riparo dalle censure di altri stati.

Se cercate del buon giornalismo d’inchiesta, non perdetevi ogni domenica le inchieste dei videogiornalisti: Giovanna BoursierMichele Buono; Giorgio Fornoni; Sabrina Giannini; Bernardo Iovene; Giuliano Marrucci; Paolo Mondani;  Alberto Nerazzini; Piero Riccardi; Stefania Rimini.

Girasoli per ripulire suolo radioattivo Fukushima

Finalmente si inizia a parlare seriamente delle strategie che i tecnici stanno mettendo a punto per ripulire il suolo contaminato vicino alla centrale nucleare giapponese di Fukushima.

Vagamente stravagante eppure scientificamente già sperimentata con successo dopo il disastro del 1986 a Chernobyl, il progetto ecologico presentato da Masamichi Yamashita  esperto dell’agenzia spaziale nipponica, che sta studiando come seminare i campi intorno al reattore n. 1 con semi di girasole. Questi fiori hanno la capacità di assorbire alcune sostanze inquinanti, tra cui quelle altamente radioattive come il cesio 134 e 137. Pare che Continua a leggere

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: