Lo streaming di Popcorn Time è vivo

Popcorn Time è un software di streaming via torrent dalla concezione piuttosto semplice, ma che è riuscito a scatenare l’interesse di così tante persone da dover essere abbandonato dai suoi creatori per paura di ritorsioni e per non essere braccati dagli avvocati delle major del cinema.

Popcorn Time ha dimostrato a chi ha in mano oggi il mercato cinematografico che è ora di abbandonare i sistemi tradizionali di business e di coprire le richieste dei consumatori la maggior parte dei quali sarebbe ben disposta di pagare qualche euro per poter accedere legalmente a certi contenuti. Rappresenta quindi il salto di qualità dello streaming, dal nerd smanettone al grande pubblico, con tutti i pro e i contro connessi.

popcorn time

Sebbene i suoi creatori l’abbiano sospeso c’è già chi si è preso l’onere di portare avanti il progetto che essendo open source è messo a disposizione di chiunque. Al momento il programma e i suoi sorgenti sono disponibili su GitHub per Windows, OS X e Linux. 

 

Alternativa a Popcorn Time con XBMC

In attesa che i creatori di Popcorn Time ci ripensino e rimettano online il loro programma di streaming o vista la sua natura open source venga magari “adottato” da un’altra più coraggiosa crew, ho cercato in rete qualche alternativa e infine l’ho trovata.

xmbctorrent

In realtà usare XBMC, il mediacenter gratuito open source più famoso al mondo, e i suoi plugin per lo streaming in alta qualità via torrent, completo di sottotitoli  è una cosa fattibile da molto tempo, ma l’installazione e la configurazione richiede un po’ di pratica, sebbene a conti fatti si tratta di perdere giusto massimo un quarto d’ora.

Ingredienti:
– il mediacenter XBMC/KODI che trovate qui;
– il plugin XBMCtorrent che trovate qui.
Se poi volete i sottotitoli automatici non dimenticatevi di abilitare l’addon XBMC subtitles.

Di seguito il video con le istruzioni passo a passo:

Popcorn Time si spegne

Il servizio pirata Popcorn Time non funziona più. Gli sviluppatori hanno staccato la spina all’applicazione che permetteva tramite il protocollo BitTorrent di vedere film ad alta risoluzione gratuitamente e in modo semplice. All’origine della decisione, le pressioni e le possibili cause legali.

popcorn-time

Nemmeno il tempo di gustare la novità e Popcorn Time, il servizio di streaming che ha raccolto grande eco mediatica nell’ultima settimana, è morto, o per meglio dire è andato offline per scelta dei suoi stessi ideatori.

Tecnicamente il progetto open source alla base di Popcorn Time è un gioiellino di semplicità che ha coinvolto una cinquantina di persone che hanno realizzato in qualche settimana di lavoro e senza alcuna remunerazione un prodotto che rende accessibile a chiunque il mondo dei film pirata in alta qualità.

L’eco mediatica e la popolarità di Popcorn Time dovrebbe far pensare all’industria cinematografica quanta fame di contenuti multimediali di facile accesso ci sia in tutto il mondo. Personalmente il servizio di streaming con tanto di sottotitoli mi è piaciuto e mi ha fatto pensare di essere ben disposto a sborsare qualche euro al mese per averlo.

popcorn time

Gli ideatori di Popcorn Time lo hanno infine presentato come esperimento per far vedere come si può realizzare un progetto attraverso comuni API per rendere facilmente fruibile un immenso archivio che al giorno d’oggi è appannaggio dei pirati informatici e di chi è abbastanza scafato con il computer. In Italia non ci resta che sperare in un prossimo arrivo di Netflix oppure cercare qualche altra alternativa.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: