Siamo ciò che facciamo

Ci mancava solo la lezione di democrazia di Putin

Ritorniamo sulla vicenda WikiLeaks non per sottolineare schifati il comportamento delle autorità di mezzo mondo in merito alla divulgazione dei documenti riservati o piuttosto della guerra scatenata dagli hacker contro chi rema contro il sito di Julian Assange in queste agli arrenti a Londra. Personalmente sono contento di aver potuto dare un’occhiata ai documenti che girano per i canali diplomatici: ora, possiamo farci tutti un’idea più chiara di quanto è messo male il mondo.

La notizia che mi ha fatto accapponare la pelle però è un’altra. Mentre ieri pare che l’etablishment russo abbia tirato un sospiro di sollievo per il solo fatto che non paiono essere emersi nessuno dei loro intrallazzi,  gli ultimi avvenimenti hanno dato adito al primo ministro Vladimir Putin di bacchettare l’Occidente facendo una predica in tema di democrazia.

Il bue dà del cornuto all’asino…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: