Calendario dell’avvento: 22 dicembre

METEO NATALIZIO

22 dicembre Arriva la neveeeeeeee!!!! Pare che quest’anno gli amanti del Bianco Natale non rimarranno delusi.

Secondo i meteorologi giusto da martedì 24 ci sarà un peggioramento del clima, con nevicate sulle Alpi e piogge al Nord-ovest e in Toscana.

Poi per  il 25 dicembre le previsioni confermano condizioni critiche in molte regioni, con forti piogge al Nord, in Toscana e Sardegna, abbondanti nevicate sulle Alpi oltre 800-1.000 metri (anche fino a un metro di neve) e venti intensi meridionali con raffiche fino a 70-80 km all’ora.

A S.Stefano toccherà al resto d’Italia, in particolare Lazio, Campania e Ovest Calabria.

neve


Cade la neve

Sui campi e sulle strade
silenziosa e lieve
volteggiando, la neve
cade.

Danza la falda bianca
nell’ampio ciel scherzosa,
poi sul terren si posa,
stanca.

In mille immote forme
sui tetti e sui camini
sui cippi e sui giardini,
dorme.

Tutto d’intorno è pace,
chiuso in un oblìo profondo,
indifferente il mondo
tace.

(Ada Merini)


Neve in brianza

2012-12-14 11.42.14

Clima modificato in Cina

A guardare le immagini al telegiornale mi è venuta la pelle d’oca e non era certo un riflesso condizionato nel vedere tutta quella soffice e fredda neve che ha ricoperto in poche ore la città di Pechino. china_dailyQuello che mi ha lasciato a bocca aperta è che l’abbondante nevicata fosse stata pianificata dai signori Zhang Qiang e Guo Wenli, rispettivamente direttore del Weather Modification Command Center e capo del centro climatico dell’Ufficio metereologico di Pechino che, per porre rimedio ai 110 giorni di siccità che affliggevano la regione (una siccità così non veniva registrata da ben 39 anni) hanno autorizzato l’utilizzo di ben 186 tubi contenenti ioduro d’argento. La nevicata avrà pure risolto il problema della siccità, ma ha completamente immobilizzato la città cinese e fatto chiudere le tre autostrade che la circondano rendendo alquanto difficile la vita ai 6.000 poliziotti addetti al traffico.

Pare che anche governo statunitense stia conducendo da circa mezzo secolo (ma la danza della pioggia delle tribù indiane sono antecedenti) esperimenti sulle manipolazioni climatiche (dal Progetto Cirrus al Progetto Popeye per finire al recentissimo Progetto S517, clikka qui per approfondire) e che dire sempre dei cinesi che durante la XXIX edizione dei Giochi Olimpici per avere bel tempo nelle giornate di apertura e di chiusura sparavano alle nuvole, ma qualcuno dovrebbe avvertire ‘sti signori che a scherzar col fuoco prima o poi ci si scotta. O, no?

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: