[RISOLTO] – Unable to find path to Kodi data files

downloadDa qualche giorno, dopo l’ultimo aggiornamento di Kodi (il noto software media center disponibile per praticamente tutte le piattaforme) ha smesso di funzionare sul mio PC Ubuntu 16.04: in pratica non si avviava più.

Lanciando il comando di avvio da terminale mi veniva visualizzato il seguente errore: Unable to find path to Kodi data files. In pratica Ubuntu non sapeva più dove cercare i file eseguibili di Kodi e per questo il programma non poteva avviarsi.

Spulciando nel forum di Kodi ho potuto accertare che la situazione è comune a molti utenti che utilizzano Ubuntu 16.04 e sue derivate, i manteiner del software si sono messi prontamente al lavoro e hanno promesso un fix nel prossimo aggiornamento, ma in tanto che fare?

Sempre in rete ho scovato la risposta, l’ho testata e visto che risolve il problema la condivido con tutti quelli che non hanno la pazienza di attendere il prossimo aggiornamento di Kodi.

La soluzione è semplice: Continua a leggere

E’ stato rilasciato Kodi 14.0 Helix (addio XBMC)

Ora è ufficiale: XBMC è morto o quantomeno il suo nome. Il team di sviluppatori che sta dietro questo progetto open source qualche mese fa ha deciso che il vecchio nome fosse troppo legato alle origini (il software è nato per girare sulla console Xbox e infatti si chiamava Xbox Media Center) ed era giunto il momento di voltare pagina, quindi ha aggiornato il software,  modificando nome e logo. E nato così  Kodi 14.0 Helix rilasciato proprio in queste ore.

KodiSi tratta di uno dei migliori programmi per la fruizione di file multimediali in grado di gestire in maniera completa un media center o un Home Theater PC, personalmente lo utilizzo sul PC per sfruttare i suoi innumerevoli addon tra i quali XBMCTorrent (o meglio il più recente Pulsar) per la visione di film in streaming di qualità e per la ricerca dei sottotitoli.

Ma cosa c’è di nuovo in Kodi 14.0?

  • Librerie FFmpeg 2.4.4 con supporto software per video H.265/HEVC e VP9;
  • Supporto migliorato per UPnP, nonché per i server Planon e MediaBrowser;
  • Nuovi add-on, scelta di layout di tastiera virtuale per tablet e supporto per più lingue;
  • Android, iOS e embedded: supporto 4K per Amlogic S802 e per altri SoC ARM-based, supporto Kodi Linux per Freescale i.MX6;
  • Windows, OSX e Linux: Miglioramenti nella riproduzione audio, nuovo supporto DXVA per Windows, correzione bug critico su Kodi Linux e supporto VAAPI post-elaborazione per de-interlacciamento hardware con grafica Intel HD;
  • Supporto per PVR.

kodi_DownloadSi tratta della prima versione stabile e funzionante del dopo-XBMC disponibile sul sito ufficiale nella sezione download per Windows, Linux, Mac OSX, IOS, Android, Raspberry Pi e ATV2 (ovviamente la lingua italiana è ampliamene supportata). C’è anche KodiBuntu, una distribuzione Linux con Kodi pre-installato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: