[Recensione] – Gone girl – L’amore bugiardo

Gone-Girl-Ben-Affleck-Rosamund-Pike-Entertainment-Weekly-coverNon è che adesso mi metto a scrivere di ogni film che mi capita di guardare. E’ che per il momento mi gira così, allora… E se non mi sfogo qui mi sento il tarlo del pensiero che mi . Perché diciamolo pure, se dopo aver visto tanta diabolica immaginazione in un film come questo, il tarlo non ti rode, allora…

gonegirl2Che il film l’abbia scritto una femmina è palese, se poi cercate su wikipedia scoprirete effettivamente che dietro alla sceneggiatura c’è la scrittrice Gillian Flynn, che deve avere un certo risentimento vendicativo verso il marito. In effetti spulciando in rete la Flynn ai tempi dell’uscita dell’omonimo romanzo ha dichiarato alla stampa che per la storia di Amy e Nick si è ispirata al suo felice matrimonio. Seppure la Flynn sia abbastanza attraente, non vorrei essere nei panni del fortunatissimo avvocato Brett Nolan, il di lei marito nella vita reale. Gone Girl parla di una mente malata, quella della moglie ovviamente, e di un rapporto matrimoniale ben lungi da essere perfetto. Il piano per accusare il marito è semplicemente diabolico e studiato nei più piccoli dettagli. La pazzia di questa donna mette paura non solo il protagonista, che si chiude a chiave nella sua stanza per dormire, ma pure tutti noi maschietti che d’ora in poi dovremmo sempre porci una domanda. Ma se lei è davvero tanto perfetta, ma perché non se la fila nessuno?

images Oltre alla storia ricca di colpi di scena e con un finale abbastanza sconcertante, mi sono trovato di fronte ad un film ben confezionato all’altezza del regista David Fincher (lo stesso di Il curioso caso di Benjamin Button, The Social Network, Fight Club Seven). Ben Affleck sembra a suo agio con questo personaggio anche perché deve usare un’unica espressione in tutto il film e guarda caso è proprio quella che si ritrova nel suo repertorio. Lei, la bella Rosamund Pike è semplicemente fantastica per quanto brava a recitare. Nella parte della gemella di Nick è stata anche brava Carrie Coon così come convincente è stata Kim Dickens nella parte della detective.

Molto probabilmente uno dei più bei film che ho visto nel 2014, sicuramente candidato a qualche Oscar e magari capace di vincerne qualcuno.


ATTENZIONE CONTIENE SPOILER


La storia è molto semplice: il giorno dell’anniversario del loro matrimonio, Nick rientrando a casa Continua a leggere

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: