Serie Tv: “Almost human”

o-ALMOST-HUMAN-570

Paese: Stati Uniti d’America
Anno:
2013 – in produzione
Genere:
poliziesco, fantascienza
Stagioni:
1a stagione
Episodi:
13
Durata:
45 min (episodio)
Lingua originale:
inglese

Almost human è la nuova serie televisiva di genere sci-i in onda dal 17 novembre 2013 sulla rete televisiva statunitense Fox ideata da Joel Howard Wyman (direttamente da Fringe), mentre  J.J. Abrams (si quello lì) e Bryan Burk (impegnato attualmente anche su Revolution) figurano come produttori esecutivi insieme a Wyman.

cast_almostblue

Trama: Il telefilm è ambientato in un futuristico 2048 in cui il crimine ha raggiunto tali livelli di sofisticazione che tutti gli agenti del Los Angeles Police Department sono affiancati da androidi umanoidi per aiutarli. John Kennex (Karl Urban), uno degli agenti del dipartimento, risvegliatosi dal coma in cui si era ritrovato dopo essere rimasto tra le vittime di un attentato, a causa del quale riporta disturbi sia fisici che psicologici,  (oltre che ad essere stato lasciato dalla fidanzata  Anna (Mekia Cox), ritorna in servizio dietro insistenza del capo della polizia Sandra Maldonado (Lili Taylor). Dopo una breve esperienza con il primo robot che gli viene affiancato, il quale viene distrutto da lui stesso, gli viene assegnato l’androide Dorian (Michael Ealy), caratterizzato da inaspettate reazioni emotive. Del distretto fanno parte anche la profiler Valerie Stahl (Minka Kelly) e l’agente Richard Paul (Michael Irby), che ha qualche risentimento verso John.

almost-human

Recensione: Dopo aver visto i primi due episodi sono più che convinto che gli appassionati del genere sci-fi non possono non seguire questa serie. J.J. Abrams ha colpito nel segno e non delude. L’atmosfera a metà tra Blade Runner (vedi bassifondi e pioggia a go go) e I, Robot di Will Smith (vedi alla voce androidi) ci proietta in futuro in cui lo spettatore oltre che ad essere “preso” dalle indagini autoconclusive e dalla trama orizzontale abbastanza interessante (l’attentato degli Insyndicate con il coinvolgimento della fidanzata sparita…) è intento a scoprire le geniali trovate degli sceneggiatori nella “creazione” dei gadget del futuro. Assolutamente da guardare.

Grazie a EZTV (per gli episodi) e al lavoro dei ragazzi di ITASA (per i sottotitoli) è possibile seguire gli episodi settimanali anche in Italia, praticamente in contemporanea con la messa in onda negli States.

Serie Tv: The Sleepy Hollow


sleepy_hollowSleepy Hollow è una serie televisiva statunitense di genere sovrannaturale in onda dal 16 settembre 2013 sul network Fox.

Tratta dal racconto La leggenda di Sleepy Hollow di Irving, nasce da un’idea di Phillip Iscove, affiancato nella stesura della sceneggiatura insieme a Alex Kurtzman e Roberto Orci (già autori di Fringe e Hawaii Five-0) poi a cui si è aggiunto poi anche da Len Wiseman.

La serie è girata principalmente a Salisbury, città della Contea di Rowan, nella Carolina del Nord.


Il cast:

Tom Mison: Ichabod Crane
Nicole Beharie: Abbie Mills
Orlando Jones: Frank Irving
Katia Winter: Katrina Crane


Trama: Ichabod Crane, professore di storia arruolato agli ordini del generale Washington durante la Guerra d’Indipendenza americana, muore in combattimento dopo aver decapitato un misterioso “Cavaliere” in giubba rossa. La serie ha inizio ai giorni nostri, circa 250 anni dopo, quando Ichabod si risveglia in una grotta in pieno ventunesimo secolo, nella Sleepy Hollow del presente, in un mondo totalmente diverso da quello che ricordava. Poco dopo scopre che anche il Cavaliere senza Testa si è risvegliato ed è in cerca della sua testa. Ad aiutarlo nel tentativo di fermare il Cavaliere, che si rivela essere uno dei quattro Cavalieri dell’Apocalisse, è la giovane detective Abbie Mills e lo spirito della moglie defunta Katrina.



Recensione: Continua a leggere

Addio House. Cala il sipario dopo otto stagioni

Ho appena finito di vedere l’ultima puntata della serie televisiva medical drama HOUSE MD che per otto stagioni mi ha tenuto compagnia anche dopo la conclusione della mitica E.R., altra stupenda serie. Ho aspettato un po’ per vederla (in realtà la puntata negli States è andata in onda lunedì sera) e l’ho guardata con lo stesso sentimento che mi capita quando mi appresto a leggere l’ultimo capitolo di un bellissimo libro: voglio vedere come finisce, ma mi dispiace stia finendo.

Continua a leggere

Serie Tv: Touch

Touch è una serie televisiva statunitense di genere drama creata da Tim Kring (il creatore di Heroes e di Crossing Jordan, per intenderci) per la rete Fox, il cui pilot è stato trasmesso il 25 gennaio 2012 mentre gli ulteriori episodi vanno in onda a partire dal 22 marzo 2012. AL momento è stata commissionata una sola stagione composta da 12 episodi.

In Italia la serie è trasmessa dal canale satellitare Fox Italia dal 20 marzo 2012;  l’episodio pilota è stato invece trasmesso in chiaro da Cielo il 21 aprile 2012.

La storia è quella di Martin Bohm ( interpretato da Kiefer Sutherland), ex giornalista vedovo che si ritrova a doversi prendere cura del figlio Jake (interpretato dal bravo David Mazouz), undicenne, autistico e muto. La moglie, mamma del bambino, è morta negli attentati alle Torri Gemelle dell’undici settembre 2001. Mentre il bambino viene accolto da un’istituto per minori in attesa che l’assistenza sociale decida il suo futuro, Martin si rende conto che suo figlio che non sopporta alcun contatto fisico, è in grado di prevedere eventi futuri che comunica attraverso combinazioni numeriche.  La serie si basa sul concetto che tutti gli esseri umani sono collegati gli uni agli altri e si da il via a una serie di interrogativi (con tanto di complotto???) sui legami matematici tra le persone e sulla possibilità di prevedere il futuro attraverso di essi. Ad aiutarlo ci sarà il professore Arthur DeWitt (interpretato da Danny Glover), esperto di bambini dotati e l’assistente sociale Clea Hopkins (la bella Gugu Mbatha-Raw).

La serie è stata ben accolta Continua a leggere

Serie tv: Falling Skies


Falling Skies è una serie televisiva statunitense di genere fantascientifico creata da Robert Rodat (lo sceneggiatore di Salvate il soldato Ryan) e prodotta da Steven Spielberg. La prima stagione ha debuttato il 19 giugno 2011 sul canale via cavo TNT e composta da dieci episodi. In Italia, la serie viene trasmessa in prima visione satellitare da Fox dal 5 luglio 2011. (da Wikipedia)

Il cast:

Trama: Gli alieni hanno invaso la Terra. Protagonista di Falling Skies è il professore di Storia dell’Università di Boston, Tom Mason (Noah Wyle, il bel dottor Carter di E.R. di cui ha mantenuto la voce italiana: Alessio Cigliano), il quale ha già perso la moglie, mentre un figlio Ben è ora nelle mani degli Skeeter (così vengono soprannominati gli alieni). Non gli resta dunque che lottare in qualità di comandante in seconda della 2a Mass ed improvvisarsi guerrigliere per proteggere e garantire un futuro ai suoi due figli, il maggiore Hal (Drew Roy), già soldato della resistenza, e il piccolo Matt che ancora non si capacita di quanto la sua vita sia cambiata.

Recensione: Continua a leggere

Boris Il Film arriva il 1° di aprile

E’ ufficiale Boris – Il Film sarà distribuito a partire dal prossimo 1° aprile. In attesa di poter vedere sul grande schermo le gesta della troupe più cult della televisione gustiamoci il trailer: Continua a leggere

Serie tv: The Chicago Code

The Chicago Code è una serie tv di Shawn Ryan (quello di The Unit, Lie to Me e The Shield, per intenderci) prodotta in USA per il canale FOX, l’episodio pilota della prima stagione è andato in onda il 7 febbraio 2011.

Il cast: Jason Clearke/Jarek Wysocki (Brotherhood); Jennifer Beals/Teresa Colvin (Lie to Me); Matt Lauria/Caleb Evers (Friday Night Lights); Devin Kelley/Vonda Wysocki; Todd Williams/Isaac Joiner (In Plain Sight); Billy Lush/Liam Hennessey (The Black Donnellys); Delroy Lindo/Alderman Ronin Gibbons (The Core).

Trama: Teresa Colvin è il primo sovraintendente donna di Chicago è intenzionata a contrastare la corruzione nella sua città. Per questo compone una task-force non ufficiale insieme al suo ex-collega Wysocki per indagare sugli abusi dell’assessore Gibbons. Alla task force collaboreranno anche la nipote di Wysocky, Vonda, il suo partner Joiner e Liam Hennessey infiltrato nella malavita irlandese.

Recensione: Continua a leggere

È lecito essere felici anche se questo crea infelicità?

La più comune delle aspirazioni di tutti gli uomini, sancita perfino nel testo di alcune Costituzioni, è la ricerca della felicità.

Ma può tale individualistica necessità dell’uno scontrarsi con i bisogni di tutti altri. È forse l’egoismo il fondamento della felicità?

Guardando il mondo parrebbe proprio così. Oggigiorno pare felice solo colui che riesce ad accaparrare più degli altri e solitamente a scapito degli altri.

L’importante è non farsi troppe domande. Altrimenti il sistema potrebbe andare in crisi e potremmo essere costretti a dire addio alla nostra felicità.

Quando attraverso il mezzo televisivo un artista come il writer londinese Bansky si permette utilizzare la sigla iniziale di uno show not politically correct come I SIMPSON di Matt Groening in onda da vent’anni sulla FOX si grida allo scandalo. Continua a leggere

Desideri: vedere “Boris – Il film”

Per tutti coloro che hanno goduto nel seguire le 42 puntate delle 3 stagioni trasmesse dalla FOX c’è una grande notizia: Boris, la serie di culto che prende in giro il mondo delle soap televisive, uscirà in sala a novembre con un film: al momento le riprese cono in corso, con l’intero cast confermato.

Il regista televisivo René Ferretti (interpretato da Francesco Pannofino) tenta il grande salto: dopo tanti anni di fiction e soap opera, si appresta a girare un film d’autore.

Naturalmente saranno coinvolti tutte le maestranze presenti nelle tre serie precedenti. Ritroveremo Arianna, l’assistente alla regia (Caterina Guzzanti), Corinna, la star cagna (Carolina Crescentini), Stanis, il divo (Pietro Sermonti), Alessandro lo stagista (Alessandro Tiberi), Biascica, il capo elettricista (Paolo Calabresi), Duccio, il direttore della fotografia (Ninni Bruschetta), Lopez, il delegato di rete (Antonio Catania), e naturalmente Boris, il pesce rosso mascotte del regista…

Ma il mondo del cinema si rivelerà peggiore di quello della tv. Tra finanziamenti ministeriali che non arrivano mai, produttori senza un soldo, e agenti cinematografici spietati come squali, Boris – Il Film racconta il lato oscuro dello showbiz italiano.

Segue un dietro le quinte: Continua a leggere

Serie Tv: FRINGE

fringe_poster_figure1Fringe è un serial televisivo statunitense ideato e coprodotto da J.J. Abrams (già creatore di FelicityAliasLost), che ha debuttato negli USA il 9 settembre 2008 sul network FOX e interpretato da Joshua Jackson, John Noble e l’esordiente Anna Torv.

In ogni episodio seguiamo il detective Dunham (Anna Torv) alle prese con incredibili casi dove la scienza è oltre e grazie all’eccentrico scienziato Bishop (John Noble) e a suo figlio  (Joshua Jackson)  cerca di venire a capo dello SCHEMA (in inglese PATTERN) che sembra essere il filo conduttore di ogni enigma.

Continua a leggere

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: