[Google -doodle] E’ arrivata l’estateeeeeeeee!

Astronomicamente parlando con il solstizio d’estate oggi inizia ufficialmente la stagione estiva (precisamente dalle 6:24 di questa mattina) e google celebra l’evento con un doodle animato in cui, beati loro, non suda nessuno con protagonisti un passero bucaiolo, un topo con gli occhiali e un bruco giallo.

Cose che più amo dell’estate:

  • i bikini succinti delle belle ragazze che hanno passato gli ultimi due mesi a dieta e in palestra;
  • l’anguria fresca anche se mi provoca gonfiori di stomaco e incontinenza;
  • il mare, anche se poi evito di fare il bagno che io non mi fido delle analisi dell’ASL;
  • il rumore delle onde del mare (per cinque minuti, poi le trovo così monotone che vado in montagna);
  • il fresco delle prime ore del mattino.

Cose che più odio dell’estate:

  • l’aria condizionata in auto, che quando sei costretto a scendere ti sembra di essere arrivato dritto dritto all’inferno;
  • il gelato che si scioglie in tre secondi;
  • la gente in pantaloncini corti che a qualsiasi età, mette in mostra smagliature e cosciotti vari;
  • la gente che alza la mano per salutare mettendo in mostra l’ascella pezzata;
  • chi è solito prendere i mezzi pubblici, ma non ha mai tempo di farsi la doccia;
  • le due vecchie zabette che mi fregano sempre l’unica panchina all’ombra  di tutto il parco.

Azz… è arrivata l’estate

Alle 00:34 di oggi, 21 giugno 2016, è iniziata l’estate (almeno astronomicamente parlando). E’ il giorno del solstizio d’estate, cambio di stagione e tante ore di luce: il sole ha raggiunto il punto di declinazione massima.felicità-estate-sole-660x350

In questo giugno di piogge e vento con temperature ben al di sotto delle medie stagionali è difficile credere che è finalmente giunta l’estate… ma non so se ve ne siete accorti, già da stamattina l’aria si è come riscaldata. Credo proprio che ci aspettano giornate roventi in cui il nostro migliore amico sarà il condizionatore messo a palla.

Per molti saranno i giorni della sabbia tra le dita dei piedi a sonnecchiare sotto l’ombrellone, in attesa che la Terra compia il suo viaggio nello spazio portandoci al prossimo cambio di stagione.

 

Google festeggia il solstizio d’estate

google_estate_nienannE’ arrivato il 21 giugno e quindi l’estate è ufficialmente iniziata. Anche i ragazzi di Mountain View hanno voluto festeggiare con un doodle animato realizzato appositamente dal disegnatore Christoff Nienann.

Friederick Carl Frieseke – “Reflections (Marcelle)”

Carissimi Cittadini Imperfetti, ho ufficialmente bisogno del vostro aiuto.

Vi è mai capitato che qualche bel ceffo vi dicesse che voi non foste all’altezza di una certa persona? Che, per quante doti seduttrici abbiate, quella persona rimarrà per sempre in un Mondo parallelo al vostro? Beh, non ci vuole un genio per capire che io sono un tappo, quindi tante grazie. E poi cosa significa che è di un altro pianeta? Non mi sarò mica invaghita di un alieno, io che sono alta meno di un metro e una banana!

Il problema è che il tempo incalza, come dicevano i miei amici Impressionisti di cui oggi scomoderò Frederick Carl Frieseke (Owosso, 1874 –  Mesnil-sur-Blangy, 1939) che visse per molti anni a Giverny, a nord est di Parigi, cittadina conosciuta per essere stata la casa di C. Monet, il papà dell’Impressionismo. Frieseke fa parte di quel periodo artistico chiamato Impressionismo Americano, che non si diversifica molto da quello europeo, l’arte dell’effimero, se non per la sua vividezza e il suo riallacciarsi molto con la cultura Jazz.

Reflections (Marcelle), olio su tela, 81x69cm, 1909 ca., Telfair Museum of Art- Savannah (Georgia)

Questo dipinto mi ha colpito molto per i suoi colori e per il segno vangoghiano. I colori, il mare della Costa Azzurra, sono i blu, i violetti, gli oro e gli arancioni della luce del sole in estate. Ed è questo che Frieseke vuole comunicare con i suoi colori intensi e le sue pennellate decise: la consapevolezza e l’intensità delle emozioni dell’estate, di un amore che divampa.

Ma ritorniamo al mio enorme cruccio. Continua a leggere

E’ iniziata l’estate

Alle ore 17:16 UTC, le 19:16 in Italia, è iniziata l’estate astronomica. Proprio il quel preciso istante il Sole raggiunge, nel suo moto apparente lungo l’eclittica, il punto di declinazione massima.

Google festeggia il solstizio d’estate

E’ arrivato il 21 giugno e quindi l’estate è ufficialemente iniziata. Anche i ragazzi di Mountain View hanno voluto festeggiare con un doodle disegnato appositamente da Takashi Murakami. Quest’ultimo è un artista giapponese (nato a Tokyo nel 1962), considerato tra i massimi esponenti contemporanei dell’arte nipponica.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: