Desideri: Kindle Paperwhite 2013

Kindle-Paperwhite-2013

Amazon ha reso disponibile anche per l’Italia il nuovo Kindle Paperwhite 2013, versione aggiornata ma non stravolta del suo celebre ebook reader con schermo retroilluminato.

Si tratta di una “rinfrescatina” del modello precedente con miglioramenti vari che vanno dal nuovo display e-ink (sempre da 6″) , che ora assicura ancora un maggior contrasto ed una migliore riflessione della luce con lo scopo di riprodurre “pagine più bianche e neri più intensi”, la luce della retroilluminazione è stata resa più uniforme e c’è da sottolineare anche un aumento delle prestazioni del processore pari al 25% (che dovrebbe garantire un cambio di pagina più rapido e fluido). Cambia il peso, che risulta diminuito sia per la versione Wi-Fi che passa da 213 a 206 grammi sia per la versione con supporto 3G che invece passa da 222 a 215 grammi.

Dal punto di vista software, le novità riguardano l’integrazione con il social network letterario in lingua inglese Goodreads, un sistema di parental control ed un vocabolario personalizzabile. È stata inoltre introdotta la nuova funzione Scorri pagina che permette di passare agevolmente da una pagina all’altra o da un capitolo all’altro degli ebook senza perdere il segno.

Il nuovo Kindle Paperwhite è disponibile per le prenotazioni su Amazon.it al prezzo di 129 euro per il modello Wi-Fi e 189 euro per quello con connettività 3G. Le prime consegne sono attese per il 9 ottobre prossimo.

LINK | Amazon Kindle Paperwhite 2013

Kindle compie 5 anni

Nel novembre del 2007 il Kindle l’ebook reader prodotto da Amazon.com iniziava ad invadere il mercato dapprima americano poi mondiale grazie alla tecnologia e-ink e un’aggressiva politica dei prezzi ha portato il libro elettronico dapprima a rivaleggiare quindi a superare i libri cartacei.

A distanza di qualche mese dal lancio ufficiale avvenuto il 19 novembre 2007 ricordo che, avuta l’occasione di tenere in mano un Kindle per un paio di giorni, l’avevo giudicato niente più che un bel giocattolo costoso (allora 399 dollari): ci si rendeva conto conto di avere a che fare con il futuro dell’editoria, ma i più erano restii ad abbandonare il fruscio della carta. Alla fine personalmente ho capitolato e oggi sono un agguerrito lettore elettronico grazie al mio inseparabile Kindle Touch.

Se è vero che oggi il mercato offre e-reader di tutte le marche e di tutti i prezzi con un occhio ai tablet (con in cima, l’iPad) il Kindle rimane imbattibile perché non solo nasce per i lettori, con l’obiettivo specifico di rendere la lettura confortevole e dare l’accesso ad un’immensa libreria di titoli, ma perché in tutti questi anni l’Amazon ha cercato di restare al passo con i tempi, innovando il prodotto senza mai snaturarlo.

Dal Kindle della prima generazione step-by-step siamo arrivati all’odierno modello Paperwithe dotato di schermo touch ad alta risoluzione e-ink, connessioni USB, 3G e WiFi e luce integrata, presto anche in Italia il tutto per 129 euro. 

Desideri: Kindle Paperwithe

Durante la presentazioni di ieri l’americana Amazon ha fatto il punto sui nuovi prodotti di punta di prossima uscita.
Tra i clamori del Kindle Fire che finalmente arriverà anche in Italia anche nel nuovo formato HD ha fatto un certo scalpore tra gli appassionati di ebook della prossima uscita del nuovo modello di ereader.

Si chiamerà Kindle Paperwithe, uscirà il 1 ottobre e porterà una serie di innovazioni su un prodotto come il Kindle Touch che ha già prestazioni di tutto rispetto: unica nota dolente è che al momento non è previsto l’arrivo in Italia (molto probabilmente chi è come il sottoscritto interessato al prodotto dovrà trovare canali paralleli come ai tempi del Touch arrivato nel nostro paese con mesi e mesi di ritardo).

Ma veniamo agli aspetti tecnici. Il Paperwhite è Continua a leggere

Kindle Touch: è disponibile il firmware ver. 5.1.0

Dopo aver visto l’arrivo di Kindle Touch su Amazion Italia nella versione Wifi e Wifi+3G ecco arrivare un importante update del firmware che porta interessanti migliorie.

L’update per il Kindle Touch porta la firmware alla versione 5.1.0 il cui interessantissimo changelog prevede:

  1. supporto della lingua italiana,tedesco, francese, spagnolo e portoghese;
  2. miglioramente del Wifi (con funzionalità WPS);
  3. migliorata la condivisione su Facebook e Twitter;
  4. Kindle Format 8, migliora l’usabilità del Kindle Touch durante la lettura;
  5. modalità LANDSCAPE;
  6. Traduzione istantanea tramite Bing.

La pagina ufficiale di Amazon la trovate qui.
Il link diretto al download del firmware 5.1.0 lo trovate qui.

P.S.:  dopo l’upgrade finalmente riesco ad accedere senza problemi allo store italiano anche con il mio apparecchio acquistato negli Stati Uniti!!!

Kindle, finalmente arriva in Italia il Touch

A quattro mesi dal lancio americano, debutta anche in Italia Kindle Touch, il modello equipaggiato con display touch del popolarissimo ebook-reader di Amazon.

Su Amazon.it è possibile già preordinare i modelli WiFi e WiFi+3G, rispettivamente, per 129 e 189 euro.
Le prime consegne saranno effettuate il 27 aprile.

Così come il suo predecessore privo di touch screen, il Kindle Touch dispone di un display da 6 pollici che sfrutta i vantaggi della tecnologia e-ink e di una batteria molto longeva che assicura un’autonomia massima di 2 mesi al dispositivo. Il peso è pari a 213g per il modello WiFi e 220g per quello con supporto 3G.

Cose che NON puoi fare con un libro a stampa (ma con un ebook sì)

Da nostalgico lettore di carta stampata che non avrebbe mai pensato di sostituire il fruscio delle pagine di un libro con un asettico ereader a felice possessore di un Kindle Touch di casa Amazon. La trasformazione si è ormai compiuta perchè sono tante le cose NON puoi fare con un libro a stampa, ma con un ebook sì:

– Portarti nello zaino un migliaio di libri senza sentirne il peso;

– Ingrandire i caratteri della pagina per leggere senza difficoltà;

– Comprare un libro con un semplice click e iniziare subito a leggerlo;

– Sentirsi dire: «Spegni il libro, è ora di cena»;

– Consultare un dizionario sfiorando il termine che non conosci;

– Far leggere il testo comodamente dalla voce del text-to-speech;

– Rileggere un vecchio libro senza soffocare per la polvere;

– Non perdere ore per trovare un libro;

– Segnare dove siamo arrivati senza prendere un segnalibro ridicolo;

– Leggere un blog su internet;

– Consultare la posta elettronica;

– Dimenticarsi di mettere in carica il libro.

Inaugurato il nuovo Kindle Touch con “Le sabbie di Marte” di Arthur C.Clarke

E’ arrivato! E’ arrivato!
Giusto, giusto per l’epifania è arrivato il Kindle Touch direttamente dall’Amazon.com. Dopo aver girato mezzo mondo (e visto che  Mr. Jeff Bezos non si decide ancora di commercializzarlo in Europa,  importato dagli Stati Uniti grazie al servizio di consegnato.com) il giocattolino fresco fresco di unboxing (e in attesa di jailbreak) è stato riempito con Calibre di un po’ di ebook  che avevo preparato alla bisogna.

Ma adesso cosa mi leggo?
Per non correre il rischio di iniziare una ventina di libri contemporaneamente (sebbene ritengo sia inevitabile che prima o poi succeda) e di apprezzare al meglio l’esperienza di lettura sul Kindle Touch ho deciso di inaugurarlo con la lettura di “Le sabbie di Marte” di Arthur C.Clarke direttamente dal primo numero della collana Urania apparso in Italia il 10 otobre 1952.

Il perché di questa scelta è presto detto.
Non sarà questa certo  l’opera più importante di Clarke, all’altezza de “La città e le stelle” ma ho pensato che non c’è di meglio che leggere di viaggi interspaziali, extraterrestri, terraformazione di Marte, in un racconto incredibilmente anticipatorio (alla Jules Verne con “Dalla Terra alla Luna“, per intenderci) scritto decenni prima che l’uomo fosse in grado di viaggiare nello spazio, con una visione così chiara del futuro da sembrare scritto l’altro ieri quando le sonde dell’uomo hanno conquistato la superficie del pianeta rosso,  niente di meglio di una storia “avveneristica” per inaugurare quello che è lo strumento che sta rivoluzionando il nostro vecchio modo di leggere risalente all’invenzione della della stampa a caratteri mobili di Gutemberg del 1455.

Anche il Kindle Touch ha il suo jailbreak

Mentre sono in attesa con una certa impazienza che il Kindle Touch di Amazon.com mi venga consegnato direttamente dagli States, apprendo con una certa soddisfazione che anche per il mondo Kindle esiste una pletora di buonanime che si di danno da fare a sbloccare questi device con un jailbreak.

Grazie a Yfan Lu non solo l’iPhone e il Windows Phone, ma anche il Kindle Touch, l’edizione con display touch degli e-reader del colosso delle vendite online americano, ha il proprio jailbreak.

A leggere l’articolo dell’hacker il tutto può essere eseguito in maniera molto semplice, avviando un apposito brano MP3 contenente all’interno dei metatag ID3 il codice utile per eseguire la procedura di sblocco, sfruttando alcuni elementi del sistema operativo della relativa interfaccia grafica voluti da Amazon per questo modello in HTML5 e Javascript.

Al momento il jailbreak non fornisce risultati particolarmente interessanti, essendo ben poche le operazioni che è possibile eseguire a valle di tale procedura. Lo sblocco in questione apre tuttavia le porte ad un’ondata di nuove funzionalità non ufficiali che nel corso dei prossimi mesi potrebbero far capolino sull’e-reader targato Amazon, con la possibilità di veder nascere un vero e proprio store di applicazioni alternative dedicate a tale dispositivo.

Via / Gizmodo

Desideri: mettere le mani sopra un Kindle 3

Nei giorni scorsi abbiamo appreso di come negli States (ma anche da noi, vedrete) sia scoppiata la mania degli ereader. Prima oggetti strani nelle mani di pochissimi pionieri geek, oggi tutti vogliono godersi il vantaggio di tenere tra la mani un’intera biblioteca. Lasciamo perdere le polemiche sui costi degli ebook, se cambieranno i libri dovrà per forza cambiare anche l’industria editoriale, se ormai è questa la via intrapresa non sarò certo io a tirarmi indietro.

L’uscita di Amazon con la sua ultima creatura in prevendita (il Kindle Wireles Device, Free 3G + Wi-fi, 6″, graphite) Continua a leggere

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: