TERREMOTO GIAPPONE: la situazione nei 4 reattori di Fukushima

– REATTORE 1: sono riprese le operazioni volte al raffreddamento con acqua marina e boro (quest’ultimo e’ un assorbitore di neutroni e utilizzato per fermare gradualmente la reazione), iniettati nel contenitore primario (vessel) attraverso le condotte del sistema antincendio. Il livello dell’acqua continua ad essere inferiore rispetto ai valori normali nei serbatoi.

– REATTORE 2: il sistema di raffreddamento si e’ interrotto dal 14 marzo e di conseguenza il nocciolo ha rischiato si surriscaldarsi e di fondere. Di conseguenza sono state messe a punto le operazioni per iniettare acqua marina e boro per raffreddare il combustibile. Il livello dell’acqua continua ad essere inferiore rispetto ai valori normali nei serbatoi.

REATTORE 3: sono riprese le operazioni volte a raffreddare il nocciolo con acqua marina e boro, che erano state interrotte in seguito all’esaurimento dell’acqua marina nel serbatoio.

– REATTORE 4: nella notte c’e’ stato un incendio, con rilascio di radioattivita’ pari a 400 microsievert/ora, nella piscina di soppressione, ossia nella struttura a forma di ciambella che si trova alla base del contenitore secondario del reattore. L’incendio, ora completamente domato, e’ stato causato dalla reazione termochimica che avviene quando il vapore caldissimo prodotto dalle barre di combustibile rimaste scoperte arriva a contatto con lo zirconio che riveste le barre di combustibile. Il livello dell’acqua continua ad essere inferiore rispetto ai valori normali nei serbatoi.

VIA Ansa.it

Stasera su RAITRE: PRESADIRETTA ci parla di NUCLEARE

Proseguono le inchieste della redazione di PRESADIRETTA e questa volta si parlerà di centrali nucleari

Un’inchiesta di Vincenzo Guerrizio, Riccardo Iacona e Alessandro Macina che cercherà di chiarire le idee circa la sicurezza delle centrali nucleari che si andranno a realizzare in Italia, portandoci sugli unici due cantieri dell’EPR della francese EDF. Si parlerà anche di scorie radioattive e degli importanti studi scientifici internazionali sull’aumento dei tumori intorno alle centrali nucleari.

Noi saremo davanti al televisore ogni domenica alle ore 21.00 su RAITRE, ma per coloro che avessero ben altro da fare ricordiamo che RAI.TV mette a disposizioni le puntate della trasmissione a partire dal giorno dopo. Il link attivo riguardano le puntate al momento disponibili: Continua a leggere

Oddio il NUCLEARE

Via libera del Consiglio dei Ministri al decreto legislativo che specifica i criteri per l’individuazione dei siti dove verranno costruite le centrali nucleari. Uno schema attuera’ il riassetto della disciplina della localizzazione di impianti nucleari e dei relativi impianti di produzione anche del combustibile e dei rifiuti. Si delineano cosi’ procedure autorizzative e requisiti degli operatori, prevedendo requisiti tecnici e ambientali, oltre alla compensazione per popolazioni ed enti locali. Via Nucleare: Cdm, ok a criteri siti – Top News – ANSA.it.

Ecco ci siamo, se finora ne abbiamo parlato come di una cosa che si se ne parla, ma così come se ne dicono tante, adesso il primo passo verso l’adozione in Italia dell’innovativa (l’aggettivo è naturalmente sarcastico) ENERGIA NUCLEARE è stato fatto. Si pensa che questa primavera, subito dopo le elezioni regionali (così da non compromettere i voti, dunque), si passi alle vie di fatto: si troveranno i luoghi giusti per impiantare le centrali nucleari (Arcore???) per iniziare nel 2013 con la loro costruzione.

Attenzione gente. Non pensiamo alla politica come ad un teatrino che non ci comporta conseguenze. Questa classe dirigente non è capace di guardare al futuro del paese e a poco a poco lo stanno mandando a scatafascio.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: