Google Apps Script

Falling laptops

Confesso che ancora non ho ben capito le potenzialità di lavorare con il cloud anche se da tempo oramai utilizzo servizi come Dropbox e Google Drive. Ho sempre pensato alla nuvola come ad uno spazio di storage, eppure pur gradendo la suite di office automation di Google che mi permette di lavorare senza installare alcunché (se non il browser per la navigazione) ho sempre ignorato le vere potenzialità di questi strumenti.

google_app_script

Oggi mi sono dovuto ricredere imbattendomi per caso sulle Google Apps Script: un linguaggio di scripting basato su JavaScript che gira nella cloud e come tutti i servizi messi in rete da BigG si tratta di un prodotto di alta qualità benché gratuito che consente in modo semplice di automatizzare task, interfacciandosi alle Google Apps e a servizi di terze parti.

In pratica ero alla ricerca di un sistema per immagazzinare dati da un dispositivo Arduino ed essere avvisato via email all’accadere di una determinata situazione e ho scoperto che Google mi permette di popolare un foglio di lavoro, successivamente alla creazione di un apposito form e quindi con uno script e relativo trigger ricevere un email di avviso.

Inoltre sono riuscito a popolare in tempo reale (in realtà con il solito “delay” di 20 minuti) un foglio excel con le quotazioni prese direttamente da Google finance per tenere sotto controllo il mio portafoglio titoli.

E questo è quanto ho scoperto in poche ore di “lavoro” e al contempo ho compreso che mi si è aperto un mondo nel quale far interagire codice e applicazioni tutto nell’ambiente virtuale di internet, ricevendo nel mondo reale il risultato del lavoro.

Per utilizzare Google Apps Script occorre ovviamente avere un account di Google o attivarne uno di Google Developers e per i neofiti Google mette a una ricca documentazione in proposito:

Come sincronizzare facilmente le proprie cartelle con Dropbox

Torniamo a parlare di Dropbox che con i suoi 2 GB e passa di spazio sul Web gratuito per utente è attualmente uno dei migliori servizi di storage online in circolazione. Come sanno tutti il servizio di storage permette di tenere sincronizzato il contenuto della cartella che Dropbox crea automaticamente durante l’installazione sui nostri diversi computer (o smartphone).

Forse non tutti sanno che con un piccolo accorgimento è possibile sincronizzare le proprie cartelle senza estenuanti sessioni di copia-e-incolla, ma semplicemente installando DropboxFolderSync, un programma per Windows completamente gratuito e facilmente reperibile nella sezione DropboxAddons del sito di Dropbox.

In pratica si andrà a creare un link simbolico (symbolic link) con la cartella di dropbox semplicemente clikkando con il pulsante destro del mouse sulla cartella che vogliamo sia sincronizzata scegliendo l’opzione Sync with Dropbox come mostrato in figura:

Al contrario sarà sufficiente Continua a leggere

Come ottenere gratis spazio aggiuntivo su Dropbox

In attesa che qualcuno ci spieghi concretamente tutte le potenzialità delle piattaforme cloud, al momento uno dei più famosi sistemi di storage online per sincronizzare i propri file fra più computer (e smartphone) è sicuramente Dropbox.

Visto che non tutti si possono permettere di pagare 99 dollari l’anno per 50Gb e lo spazio di 2Gb del profilo Basic sono davvero pochini, c’è da cogliere al volo l’occasione per aumentare lo spazio free semplicemente completando sei velocissimi step, da 128MB ciascuno, grazie ai quali ottenere 786MB di storage extra a costo zero.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: