“Settembre” – Attilio Bertolucci

alberi_settembreSettembre

Chiaro cielo di settembre
illuminato e paziente
sugli alberi frondosi
sulle tegole rosse
fresca erba
su cui volano farfalle
come i pensieri d’amore
nei tuoi occhi
giorno che scorri
senza nostalgie
canoro giorno di settembre
che ti specchi nel mio calmo cuore.
Attilio Bertolucci, “Sirio”, 1929

Da Google un doodle per l’eclissi lunare

In occasione dell’eclissi lunare del 15 giugno 2011, presente in molte parti del mondo, Google rilascia un doodle che permette di riprodurre l’andamento di tale fenomeno.

Eclissi di Luna visibile in tutta Italia

Avverrà stasera, 15 giugno, l’evento astronomico (almeno per il cielo sopra l’Italia) più spettacolare dell’anno:  l’eclissi totale di Luna, dal tramonto (ore 21.22) fino a quasi la mezzanotte (ore 00.03). Si tratterà di un’eclissi “centrale”, in quanto la Luna attraverserà il centro del cono d’ombra proiettato dalla Terra (il prossimo evento simile si compirà il 27 luglio del 2018).

Il fenomeno sarà visibile, tempo meteorologico permettendo, da tutt’Italia con alcune differenze tra il Nord e il Sud. E’ consigliato godersi lo spettacolo da un luogo piuttosto alto e con l’orizzonte a est sgombro.

Cielo spettacolare

E’ d’obbligo dalle primissime ore della mattinata di martedì 4 gennaio alzare lo sguardo al cielo. Il 2011 si apre con lo spettacolo delle stelle cadenti d’inverno e da un eclissi parziale di sole visibile anche dall’Italia.

S’incomincia questa notte con le stelle cadenti che sono dovute al passaggio dello sciame di meteore delle Quadrantidi (effettivamente meno note delle Leonidi e delle Perseidi) che ci fanno stare con il naso all’insù la notte di San Lorenzo. Comunque secondo gli esperti i desideri formulati questa notte valgono quanto quelli espressi in estate.

Invece a partire dall 7,45 del mattino comincerà l’eclissi parziale di sole (ovvero la Luna oscurerà parzialmente il disco solare). Raggiungerà il massino alle 9,06 a Palermo, alle 9,11 a Roma e alle 9,12 a Milano. Lo spettacolo terminerà intorno alle 10,40. Visto che siamo in inverno per godere dello spettacolo è bene appostarsi in un luogo in cui l’orizzonte sia sgombro. Importantissimo poi proteggere gli occhi per evitare guai seri alla retina.

Il cielo sopra di me

A quanti uomini, presi nel gorgo d’una passione, oppure oppressi, schiacciati dalla tristezza, dalla miseria, farebbe bene pensare che c’é sopra il soffitto il cielo, e che nel cielo ci sono le stelle. Anche se l’esserci delle stelle non ispirasse a loro un conforto religioso, contemplandole, s’inabissa la nostra inferma piccolezza, sparisce nella vacuità degli spazii, e non può non sembrarci misera e vana ogni ragione di tormento.

(Luigi Pirandello – dai  Quaderni di Serafino Gubbio operatore)

Cielo sopra casa mia

DSCN1527

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: