Risotto al sapore di cernia

Il risotto è un piatto amoroso che ti riempie di gusto. Ogni boccone di riso portato alla bocca restituisce i sapori che ha raccolto durante la caratteristica cottura. La cipolla del soffritto si nasconde tra i chicchi arricchiti dalla sapidità del brodo. Il pesce viene esaltato dall’amidosa cremina resa dalla sapiente mantecatura finale. Che bel mangiare!


Ingredienti per 3/4 persone:

  • 300g. di riso carnaroli;
  • 200g. di  filetti di cernia;
  • 1 filetto di acciuga;
  • 1 spicchio d’aglio;
  • 1 cipolla bianca;
  • 1 filetto di acciuga;
  • 1 carota;
  • 1 mazzetto di prezzemolo
  • 50g di burro;
  • 1 cucchiaiono di paprica forte;
  • 1 cucchiaino di aglio in polvere;
  • 30g. di farina 00;
  • olio e.v.o.;
  • due cucchiai di passata di pomodoro;
  • 1/2 bicchiere di vino bianco secco;
  • sale e pepe.

Tempi:

    35 minuti circa

Preparazione:

  • Innanzitutto prepariamo il brodo: ad un litro di acqua fredda aggiungiamo 1/2 cipolla, la carota, l’aglio e i rametti del prezzemolo, quindi saliamo, portiamo a bollore e lasciamo cucinare per 15′.
  • In una pentola capace soffriggiamo in una noce di burro e due cucchiai di olio,  la cipolla tagliata a cubetti (grandi come chicchi di riso) e il filetto di acciuga;
  • Senza far imbiondire troppo la cipolla aggiungiamo il riso per farlo tostare per circa un minuto a fuoco medio;
  • Sfumiamo con il vino bianco, quindi aggiungiamo il primo mestolo di brodo filtrato e bollente;
  • Proseguiamo la cottura a fuoco medio/basso, aggiungendo di volta in volta il brodo necessario a coprire, senza sommergere il riso che non va mai mescolato troppo;
  • A metà cottura aggiungere metà della cernia ridotta a tocchetti e la passata di pomodoro;
  • L’altra metà della cernia va ridotta a filetti rettangolari che vanno salati e infarinati con farina, paprica forte e aglio in polvere, quindi fritti in olio e burro e poi tenuti al caldo.
  • Portare quasi a termine la cottura del riso quindi mantecare con un cucchiaio scarso di olio e le foglie del prezzemolo tritato (magari una macinata di pepe), quindi lasciare riposare qualche minuto con il coperchio in modo da arrivare alla giusta consistenza del riso;
  • Impiattare il riso con in cima qualche filetto di cernia fritta. Servire ben caldo.

Mezze maniche al sughetto di cernia

 

Il piatto preferito di Vittoria. Pensato per assecondare la sua passione per la pasta corta al profumo di mare. Il sapore dolce del pomodoro fresco aromatizzato al basilico si sposa con il salato dell’acciuga sotto sale e i tocchetti di totano. La pasta rigata è in grado di raccogliere il sughetto arricchito dal sapore della cernia dalla carne soda e succulenta. (Per una versione più leggera, ma altrettanto gustosa, sostituire la cernia con filetti di platessa).

Ingredienti per 4/5 persone:

  • 400g. di pasta tipo mezze maniche;
  • 400g. di pomodorini freschi;
  • 200g. di anelli di totano;
  • 300g. filetti di cernia;
  • 1 filetto di acciuga;
  • 1 spicchio d’aglio;
  • 1/2 cipolla bianca;
  • 3 foglie di basilico;
  • 1 rametto di timo;
  • un ciuffo di prezzemolo fresco;
  • olio e.v.o.;
  • 1/2 bicchiere di vino bianco secco;
  • pizzico di bicarbonato alimentare;
  • sale e pepe.

Tempi:

    50 minuti circa

Preparazione:

  • Innanzitutto prepariamo il sugo di pomodoro. In una casseruola facciamo soffriggere per un minuto in due cucchiai d’olio le foglie di basilico.
  • Aggiungiamo i pomodorini ben lavati e tagliati a metà. Saliamo, copriamo con il coperchio e lasciamo cuocere a fiamma media per una decina di minuti.
  • Ora aggiungiamo un pizzico di bicarbonato, abbassiamo il fuoco al minimo e proseguiamo la cottura per un altro quarto d’ora.
  • A cottura ultimata è possibile, a piacere, passare il tutto al passa-verdure per eliminare pellicine e semi oppure tenere il sugo di pomodoro più rustico.
  • Tagliamo a tocchetti i totani quindi li passiamo, riposti in un colino, sotto l’acqua fredda per una decina di secondi.
  • In una padella larga (meglio di alluminio) sciogliamo il filetto di acciuga in un paio di cucchiai di olio che aromatizzeremo aggiungendo un rametto di timo e l’aglio in camicia schiacciato.
  • Eliminiamo l’aglio e il timo, alziamo il fuoco e aggiungiamo i totani, lasciamogli prendere calore per una ventina di secondi quindi sfumiamo con vino bianco. I totani non dovranno cuocere per più di due minuti (la giusta cottura si raggiunge quando da traslucidi diventano bianchi opachi), quindi li togliamo dalla padella e li lasciamo raffreddare rapidamente in un piatto a parte.
  • Mettiamo a bollire l’acqua per la pasta e raggiunto il bollore saliamo e caliamo le mezze maniche.
  • Intanto nella padella dove i totani avranno lasciato i loro umori insaporiti dall’acciuga, aggiungiamo la passata di pomodoro precedentemente preparata e riportiamo a bollore.
  • A temperatura, aggiungiamo i filetti di cernia a tocchetti e copriamo con il coperchio. Dopo cinque minuti mescolate, assaggiate e regolate di sale e di pepe.
  • Continuiamo la cottura per un altro quarto d’ora aggiungendo acqua della cottura della pasta se il sughetto si dovesse asciugare troppo.
  • Scoliamo la pasta quando manca mezzo minuto al raggiungimento della cottura al dente, tenendo da parte un po’ dell’acqua di cottura che ci servirà successivamente.
  • Saltiamo la pasta nel sughetto allungandolo con un mestolo di acqua di cottura il cui amido ci aiuterà a creare un condimento ben amalgamato alla pasta. Solo a fine cottura, a fuoco già spento, aggiungiamo il prezzemolo tritato e i tocchetti di totano. Mescolare bene.
  • Servire ben caldo.

Linguine al sugo di cernia

Ingredienti (4 persone):

  • 350g linguine
  • 300g filetti di cernia
  • 500g pomodori pelati
  • 100g olive nere
  • pasta d’acciughe
  • mezzo bicchiere di vino bianco
  • aglio
  • prezzemolo
  • peperoncino
  • olio d’oliva
  • sale

Ricetta: Continua a leggere

Cannelloni freschi ripieni di pesce e zucchine

Solo gli imbecilli non sono ghiotti… si e’ ghiotti come poeti, si e’ ghiotti come artisti ..   G. de Maupassant

cannelloniQuando si ha un po’ di tempo da dedicare alla cucina, con ingredienti semplici e la fantasia si possono realizzare piatti degni della tavola di un re.

Ingredienti x 5 persone: Continua a leggere

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: