Due asteroidi «sfiorano» la Terra

Due oggetti di diametro tra i 15 e i 20 metri: il più vicino passa a 77 mila chilometri, l’altro a 231 mila hanno sfiorato oggi la Terra.

La notizia non ci impressiona affatto. Riusciamo a convivere con indifferenza ad eventi forse più tragici che capitano a qualche Km da casa nostra, che volete che sia qualche sassolino spaziale tra il nostro vituperato pianeta e la Luna.

La cosa che più dovrebbe farci riflettere è che questi due oggetti celesti sono stati scoperti solo il 5 settembre da un osservatorio americano. Nel giro di tre giorni ce li ritroviamo qui a sfiorare la Terra. Ma dico io, ma gli scienziati ci vanno ogni tanto al cinema o rimangono sempre rinchiusi nei loro laboratori? Da Deep Impact ad Armaggeddon oramai lo sanno anche i bambini… per mandare lassù un Bruce Willis qualsiasi a salvare la pelle a tutti ci vuole tempo e preparazione… in tre giorni non se ne fa niente!

Per questa volta ci è andata bene. Forse dovremmo avere una rete di sorveglianza per eventi del genere un pochino più efficiente: con un preavviso di tre giorni Bruce manco si muove da Holliwood.

INCIDENTE SPAZIALE = CATASTROFE

 by the European Space Agency

by the European Space Agency

L’ASSOCIATED PRESS riporta la notizia che ieri, giovedì 12 febbraio, due satelliti per le telecomunicazioni si sono scontrati a 800Km sopra la Siberia generando una miriade di pericolosissimi detriti che potrebbero causare ulteriori disastri nello spazio e addirittura rimandare la prossima missione dello Shuttle. Anche per la Stazione Spaziale Internazionale che si trova in un orbita inferiore a quella dello scontro ci potrebbero essere conseguenze. Uno dei satelliti era un satellite per le comunicazioni di Iridium, peso 560kg, lanciato in orbita nel 1997, mentre l’altro era un satellite militare russo da quasi una tonnellata lanciato nel 1993, non più in uso e fuori controllo. Continua a leggere

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: