Dieci motivi per non leggere

Direttamente da blog di chiama i libri booksblog.it i buoni motivi per non leggere:

1 ) Risparmierete soldi. Un libro costa dai 10 ai 20 euro. Chiamate un amico/a, fatevi una pizza. Chiamate un amico/a, fatevi una pizza. Magari riderete di più (certo, dipende dal libro, alcuni sono anche più divertenti della vostra solita comitiva). E soprattutto eviterete di sprecare soldi.

2) Non leggete perché leggendo vi succedono cose strane, vi si sveglia il cervello e il cuore. Iniziate a notare dettagli fastidiosi in chi vi circonda, non riuscite a godervi le trasmissioni che girano mediamente in TV nel nostro Paese, inizierete a soffrire di più, come se vi foste iniettati massicce dosi di empatia nei confronti degli altri. Non si vive bene, così.

3) Risparmierete tempo. Il tempo necessario per leggere un libro. E se lo comprate on line? Approfittate per leggere l’oroscopo, che ne so, o per scrivere una frase carina su Facebook al tizio/a che vi interessa, che vi ha illuso chiedendovi l’amicizia ma non siete mai riusciti a salutare dal vivo.

4) Avrete più spazi liberi e meno disordine nella vostra camera. Continua a leggere

Oggi è la prima giornata nazionale per la promozione della lettura

Oggi è la prima giornata nazionale per la promozione della lettura. Sul sito dedicato c’è l’elenco delle varie iniziative che si svolgono per celebrare questa giornata.

Tutte le iniziative si muovono accompagnate dal motto Se mi vuoi bene il 23 maggio regalami un libro. Anche la variante egoista, comunque, non sfigura: Se ti vuoi bene il 23 maggio regalati un libro.

Via | Booksblog.it

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: