Google celebra Hedy Lamarr con un video doodle

Istantanea_2015-11-09_00-58-02

Hedy-Lamarr-classic-movies-9477803-1194-1500

Un video doodle d’eccezione quello realizzato da Google per celebrare l’anniversario di nascita di una donna eccezionale.

Hedy Lamarr (al secolo Hedwig Eva Maria Kiesler) bellissima attrice (una delle prime attrici di Hollywood ad apparire in una scena di nudo) e scienziata che insieme al compositore George Antheil brevettò un sistema di modulazione per la codifica di informazioni da trasmettere su frequenze radio, importante per comandare a distanza siluri e mezzi navali che sarà successivamente adottata dalla flotta americana.

Nel video cartoon realizzato da Google in cui il logo è stilizzato nei neon hollywoodiani racconta dell’attrice divisa tra i suoi doveri sul palcoscenico, la sua passione per la scienza e l’impegno contro il nazismo che la costrinse a fuggire dal suo paese di origine (l’Austria) e la portò a sviluppare una tecnologia alla base delle moderne trasmissioni wireless.

D’ora in poi ogni volta che vi verrà in mente che dietro ad una donna dotata di grande fascino non ci possa essere un grande cervello penserete a lei.

Google pubblica doodle per celebrare Adolphe Sax

Istantanea_2015-11-06_00-15-21

Istantanea_2015-11-06_00-20-01Un doodle statico campeggia nella pagina principale del motore di ricerca di Google per celebrare il 201° anniversario della nascita di Adolphe Sax, l’inventore del sassofono, nato a Dinant (Belgio)  il 6 novembre 1814.

220px-Adolphe_SaxIl logo di Google si trasforma per l’occasione e fa da sfondo all’esibizione del costruttore belga e della sua creatura più famosa, il sassofono appunto che egli brevettò nel 1846 dopo aver lavorato per anni sulla costruzione di uno strumento musicale ibrido che unisse l’imboccatura ad ancia semplice del clarinetto, il sistema di chiavi del clarinetto, all’oboe ed al flauto.

L’inventore dello strumento musicale che un secolo dopo nelle mani di John Coltrane e Charlie Parker deliziarono il mondo con il loro jazz, morì in miseria nel 1894 a Parigi e fu sepolto nel Cimitero di Montmartre.

Istantanea_2015-11-06_22-16-52

Un doodle da Google per l’anniversario della prima ascensione Monte Bianco

download

Oggi Google ha pubblicato sulla pagina principale del suo motore di ricerca un doodle statico per celebrare l’anniversario della prima ascensione del Monte Bianco avvenuta l’8 agosto 1786 realizzata da Jacques Balmat (24 anni, cercatore di cristalli) e da Michel Gabriel Paccard, (29 anni, medico condotto), entrambi di Chamonix. (continua su wikipedia).

Da Google un doodle per il 503° anniversario di Marcatore

google_marcatore

Nella homepage del motore di ricerca di Google l’usuale logo dei ragazzi di Mountain View è sostituito oggi da un doodle statico ispirato al celebre matematico e cartografo fiammingo Gerhard Kremer (italianizzato in Gerardo Mercatore) di cui oggi ricorre il 503° anniversario della nascita il 5 marzo 1512 a Rupelmonde nelle Fiandre.

Nel doodle le due “O” sono sostituite da due globi terrestri a ricordare il sistema di proiezione cartografica da lui proposto nel 1569 e che porta il suo nome (proiezione di Mercatore).

Mercator_1569

Da Google un doodle per celebrare il 148° anniversario della nascita di Kandinskij

wassily-kandinskys-148th-birthday-5655681428357120-hp

imagesEd ecco che oggi il logo di Google si trasforma in un dipinto astratto.

E’ il doodle che i ragazzi di Mountain View dedicano al celeberrimo pittore russo naturalizzato francese Vasilij Vasil’evič Kandinskij in occasione del 148° anniversario della sua nascita a Mosca nel 1866.

L’astrattismo che nasce dalla scelta degli artisti di negare la rappresentazione della realtà per esaltare i propri sentimenti attraverso forme, linee e colori, per Kandinskij si coniuga con il rapporto con la musica, dalla quale mutuerà i titoli dei propri lavori: Composizione, Improvvisazione, Impressione, addirittura numerati come si fa con i brani musicali, proprio per dimostrare il legame attivo fra musica e pittura nell’espressione dei sentimenti.

wassily_kandinsky_composition_vii_lg

Google celebra Anna Freud per il 119° anniversario della nascita

Google

220px-Sigmund_en_AnnaPer celebrare il 119° anniversario della nascita della psicanalista austriaca Anna Freud, nata a Vienna il 3 dicembre del 1895, i ragazzi di Mountain View hanno preparato un bel doodle per la pagina principale del suo motore di ricerca.

Nel doodle statico il logo di Google è rappresentato da poligoni colorati che vengono richiamate a rappresentare le idee nel profilo stilizzato della mente di un bambino.

La figlia di Sigmund Freud è considerata l’antesignana della psicologia infantile e divenne la capostipite della scuola psicoanalitica detta di “Psicologia dell’Io“, che ebbe molta fortuna negli Stati Uniti. Per i suoi meriti scientifici fu insignita della Gran Decorazione d’Onore in Oro dell’Ordine al Merito della Repubblica Austriaca nel 1975. Morì a Londra il 9 settembre del 1982.

Un doodle da Google per celebrare i 25 anni della caduta del Muro di Berlino

google_doodle_muro_di_berlino

 

Per celebrare il 25° anniversario della caduta del muro di Berlino campeggia nella home page del motore di ricerca di Google un doodle che rimanda ad un filmato che mostra le immagini della caduta e dei vari “pezzi” superstiti del Muro che sono presenti in diverse città tra cui Mountain View a memento di un avvenimento storico culmine della guerra fredda che ha avuto il suo epilogo la sera del 9 novembre 1989.

Fu che durante una conferenza stampa del ministro della Propaganda della DDR Schabowski fu recapitata la notizia che tutti i berlinesi dell’Est avrebbero potuto attraversare il confine con un appropriato permesso senza che gli venissero fornite le informazioni su come trasmettere la notizia. Dato che il provvedimento era stato preso solo poche ore prima della conferenza, esso avrebbe dovuto entrare in vigore nei giorni successivi, dando così il tempo di dare la notizia alle guardie di confine. Ma incalzato dal corrispondente ANSA da Berlino Est, Riccardo Ehrman,  Schabowski dapprima cercò inutilmente una risposta nella velina del Politburo e poi azzardò:

« Per accontentare i nostri alleati, è stata presa la decisione di aprire i posti di blocco. (…) Se sono stato informato correttamente quest’ordine diventa efficace immediatamente. »

A quel punto decine di migliaia di berlinesi dell’Est che avevano visto l’annuncio di Schabowski in diretta alla televisione, si precipitarono a chiedere di entrare in Berlino Ovest e le guardie di confine lasciate senza ordini, incalzate dalla folla festante furono allora costrette ad aprire i checkpoint.  Il 9 novembre è quindi considerata la data della caduta del Muro di Berlino.

Un doodle da google per i 100 anni di Thor Heyerdahl

thor-heyerdahls-100th-birthday-4896043305009152-hpgoogle_HeyerdahlGoogle celebra il centenario anni dalla nascita di Thor Heyerdahl con un doodle che mostra nella pagina principale del suo motore di ricerca le più famose imprese dell’antropologo ed esploratore norvegese diventato famoso per la sua spedizione del 1947 con il Kon-Tiki, una un’imbarcazione di legno di Balsa di ispirazione incaica sulla quale navigò per 4.300 miglia dall’America del Sud alle Isole Tuamotu.

Kon-Tiki

Anche un’altra sua impresa viene menzionata nel doodle, ovvero gli scavi nell’isola di Pasqua e l’analisi delle possibili tecniche di costruzione e trasporto dei moai a seguito del ritrovamento dei corpi enormi sepolti dentro la collina.

Un doodle da Google per il 186° anniversario della nascita di Lev Tolstoj

google_doodle_Tolstoj

Google festeggia il 186° compleanno di Lev Tolstoj con un doodle animato che fa un excursus dei capolavori letterari del grande scrittore russo.

Il doodle scelto per Tolstoj è di quelli più elaborati, con una successione di tavole disegnate dall’illustratore Roman Muradov.

google_doodle_Lev_Tolstoj

Google celebra con un doodle i 540 anni di Ludovico Ariosto

google _doodle_ludovico_ariostoNella homepage del motore di ricerca di Google compare oggi il doodle che celebra l’anniversario dei 540 anni dalla nascita di Ludovico Ariosto (Reggio Emilia, 8 settembre 1474).

Sembra ieri quando la prof di italiano ci ammorbava per ore ed ore con la il poema cavalleresco dell’Orlando Furioso, continuazione dell’Orlando innamorato del Boiardo : eppure sono passati già centinaia d’anni… E proprio da quest’opera prende spunto il doodle di oggi con il paladino Orlando con la lancia in groppa all’ippogrifo in procinto di salvare la bella Angelica sull’isola dal mostro serpiforme che con le sue spire forma la scritta Google.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: