Inaugurato il nuovo Kindle Touch con “Le sabbie di Marte” di Arthur C.Clarke

E’ arrivato! E’ arrivato!
Giusto, giusto per l’epifania è arrivato il Kindle Touch direttamente dall’Amazon.com. Dopo aver girato mezzo mondo (e visto che  Mr. Jeff Bezos non si decide ancora di commercializzarlo in Europa,  importato dagli Stati Uniti grazie al servizio di consegnato.com) il giocattolino fresco fresco di unboxing (e in attesa di jailbreak) è stato riempito con Calibre di un po’ di ebook  che avevo preparato alla bisogna.

Ma adesso cosa mi leggo?
Per non correre il rischio di iniziare una ventina di libri contemporaneamente (sebbene ritengo sia inevitabile che prima o poi succeda) e di apprezzare al meglio l’esperienza di lettura sul Kindle Touch ho deciso di inaugurarlo con la lettura di “Le sabbie di Marte” di Arthur C.Clarke direttamente dal primo numero della collana Urania apparso in Italia il 10 otobre 1952.

Il perché di questa scelta è presto detto.
Non sarà questa certo  l’opera più importante di Clarke, all’altezza de “La città e le stelle” ma ho pensato che non c’è di meglio che leggere di viaggi interspaziali, extraterrestri, terraformazione di Marte, in un racconto incredibilmente anticipatorio (alla Jules Verne con “Dalla Terra alla Luna“, per intenderci) scritto decenni prima che l’uomo fosse in grado di viaggiare nello spazio, con una visione così chiara del futuro da sembrare scritto l’altro ieri quando le sonde dell’uomo hanno conquistato la superficie del pianeta rosso,  niente di meglio di una storia “avveneristica” per inaugurare quello che è lo strumento che sta rivoluzionando il nostro vecchio modo di leggere risalente all’invenzione della della stampa a caratteri mobili di Gutemberg del 1455.

Anche il Kindle Touch ha il suo jailbreak

Mentre sono in attesa con una certa impazienza che il Kindle Touch di Amazon.com mi venga consegnato direttamente dagli States, apprendo con una certa soddisfazione che anche per il mondo Kindle esiste una pletora di buonanime che si di danno da fare a sbloccare questi device con un jailbreak.

Grazie a Yfan Lu non solo l’iPhone e il Windows Phone, ma anche il Kindle Touch, l’edizione con display touch degli e-reader del colosso delle vendite online americano, ha il proprio jailbreak.

A leggere l’articolo dell’hacker il tutto può essere eseguito in maniera molto semplice, avviando un apposito brano MP3 contenente all’interno dei metatag ID3 il codice utile per eseguire la procedura di sblocco, sfruttando alcuni elementi del sistema operativo della relativa interfaccia grafica voluti da Amazon per questo modello in HTML5 e Javascript.

Al momento il jailbreak non fornisce risultati particolarmente interessanti, essendo ben poche le operazioni che è possibile eseguire a valle di tale procedura. Lo sblocco in questione apre tuttavia le porte ad un’ondata di nuove funzionalità non ufficiali che nel corso dei prossimi mesi potrebbero far capolino sull’e-reader targato Amazon, con la possibilità di veder nascere un vero e proprio store di applicazioni alternative dedicate a tale dispositivo.

Via / Gizmodo

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: