Serie Tv: Zero Hour

zero-hour---stagione-1_coverTitolo originale: Zero Hour
Nazione, paese: USA, ABC Studios
Data di uscita: 14 febbraio 2013
Genere: Drama, Fantasy
Ideatore: Paul Scheuring
Runtime: 60 min
Lingua: English

Mettete in un frullatore un paio di romanzi di Dan Brown, qualche DVD di X-Files e qualche sceneggiatura da improbabile B-Movie con rocambolesche cacce al tesoro. Frullate bene aggiungendo un a re-entry di un amatissimo personaggio di una vecchia serie cult che vi è avanzato in frigo e otterrete Zero Hour. 
La trama è presto detta. Una restauratrice di orologi viene rapita da un terrorista internazionale. Il marito (interpretato da Anthony Edwards) si mette sulle tracce del rapitore e qui s’incasina tutto. Viene fuori che ci sono dodici orologi legati a dodici nuovi apostoli (tra cui, non ridete, un certo Einstein) che durante il nazismo sono stati nominati dalla setta dei Rosa Croce per nascondere chissà che segreto. Tampinato da un’agente dell’FBI anch’essa coinvolta nella vicenda per aver perso il marito in un attentato aereo del già citato terrorista, il nostro maritino (guarda caso editore di una rivista che dileggia i misteri) sarà catapultato in giro per il mondo sulle tracce della mogliettina, cercando di risolvere gli enigmi nascosti negli orologi  (tipo che durante la prima puntata lo troviamo tutto infagottato al circolo polare dentro un sottomarino nazista davanti ad un sosia congelato). Ok la trama è molto improbabile e per certi versi assurda (ma neanche tanto considerando il genere), ma se si soprassedeva sulle “piccole” manchevolezze, c’era da tirare l’ora.
zero hour
Purtroppo quello che avrebbe dovuto essere il nuovo prodotto dell’anno dell’ABC si è rivelato un fiasco. C’è chi da la colpa al network che lo avrebbe collocato in uno slot sbagliato (l’ora e il giorno di programmazione) che l’anno scorso ha stroncato sul nascere la nuova serie delle Charlie’s Angels, e quest’anno  Last Resort. Così una decina di giorni fa la serie è stata soppressa per bassi ascolti (registrando uno scarso risultato di 6,3 milioni di spettatori e un rating 18-49 di 1,4). Forse al giorno d’oggi uno come Dan Brown avrebbe successo. Appena ripresomi dallo shock eccomi a scrivere l’articolo.
Purtroppo non sapremo mai che razza di segreto c’era dietro tutto ‘sto tran tran. Ma forse a pensarci bene è meglio così. Ognuno di noi può farsi un finale tutto suo.
zerohour_cast
Cast:

Serie tv: “Last Resort”

Last Resort è una serie televisiva militar-drama ideata da Shawn Ryan (quello dietro a progetti come “The Shield“, “The Unit” e del compianto The Chicago Code“) e da Karl Gajdusek (che ha sceneggiato alcuni episodi della dimenticata serie “Dead Like Me“). Le scene ambientate sull’isola dei soldati sono state filmate alle Hawaii.

Prodotta da MiddKid Productions/Big Sun Productions e da Sony Pictures Television è stata trasmessa in prima visione dal network statunitense ABC dal 27 settembre 2012. In Italia è trasmessa sul canale a pagamento Fox dall’8 ottobre 2012.

Il cast:

La trama:

Protagonista della serie è l’equipaggio del sottomarino nucleare USS Colorado, della Classe Ohio i cui uomini, dopo aver rifiutato di lanciare un attacco missilistico nucleare contro il Pakistan, vengono attaccati dalle stesse navi statunitensi; (attacco che verrà poi usato per giustificare la guerra contro il Pakistan da parte degli USA) creduti morti riescono a rifugiarsi su un’isola chiamata “Sainte Marina”, per poi proclamarsi nazione sovrana dotata di armamento nucleare. Considerati nemici degli Stati Uniti d’America i loro unici scopi sono ora la sopravvivenza e riuscire a trovare delle prove che li scagionino dall’accusa di diserzione e che facciano capire che l’ordine datogli dal Comando era illegale, così da riabilitarsi e poter tornare alle proprie case.

Continua a leggere

La Diana dei Visitors nel cast del nuovo V!

Notizia succosa per coloro che come noi hanno amato la vecchia serie dei Visitors e non sono rimasti delusi dalla prima stagione del remake V.

In attesa della seconda stagione di V la serie incentrata sull’arrivo degli extraterrestri sulla Terra creata da Kenneth Johnson il sito sfx.co.uk riporta che l’emittente ABC ha annunciato il ritorno di Jane Badler nel cast di V, la Diana della serie del 1984!!! Pare che la Badler interpreterà la madre di Anna (interpretata dall’attrice Morena Baccarin), leader dei V. Giusto per per ribadire il concetto del legame tra la vecchia e la nuova serie, il nuovo personaggio che comparirà nella season premiere e poi in diversi episodi della seconda stagione di V si chiamerà Diana.

Pare che ne vedremo delle belle… dopo l’attacco della Quinta Colonna alla nave madre visto nell’ultimo episodio della prima stagione arriva dritta dallo spazio la nonna di Lisa (Laura Vandervoort) a sistemare le cose!

Serie Tv: “V”

V – The Series è una serie tv di Scott Peters (quello di 4400 e di Terminator: The Sarah Connor Chronicles per intenderci) trasmessa a partire dal 03.11.2009 dall’americana ABC. Prodotta in USA, la serie viene e per ora è composta da una stagioni che vedrà trasmesse solo 4 puntate nel 2009 .

TRAMA: La serie è un remake del telefilm cult degli anni ‘80 Visitors, che andò in onda dal 1985 al 1986 negli States e fece successo anche qui in Italia. Il mondo si sveglia con astronavi aliene che stazionano sulle principali città. I visitatori assicurano di essere venuti in pace ed offrono il loro aiuto, ma l’agente Erica Evans, nel corso di una indagine per rintracciare una cellula terroristica, si imbatte in una sinistra verità...

Abbiamo atteso di vedere le prime tre puntate prima scrivere di questa serie solo perché non volevamo seguire l’onda dei fan che con entusiasmo l’hanno attesa per mesi insieme a noi. E possiamo affermare che forti del ricordo della serie degli anni ’80 non siamo rimasti di certo delusi e sebbene l’emorragia di ascolti in America speriamo che il network lasci che gli autori portino a termine questa prima stagione.
Continua a leggere

Serie TV: Defying Gravity

è un social-SciFi-drama mandato in onda dall’americana ABC a partire dal 02.08.2009. Prodotto da Michael Edelstein (”Desperate Housewives”) per la Fox Television Studios è una serie ideata da James Parriott (uno degli executive producer di “Grey’s Anatomy”) ).  è stato definito un Grey’s Anatomy nello  è ispirato alla docufiction “Space Odyssey: Voyage to the Planets” andato in onda sulla BBC nel 2004.

gravity

Ambientato nel 2052 (con continui flashback agli anni precedenti, nella linea temporale della storia), lo show segue 8 astronauti – 4 uomini e 4 donne – provenienti da 5 diversi stati, impegnati ufficialmente in una missione della durata di sei anni attraverso il sistema solare, ma che sin dall’inizio si intuisce nasconde chissà quali misteri; tutto quello che faranno sulla nave verrà monitorato dal team di terra (in barba alle più elementari leggi della fisica, vabbè), sia come aiuto alla missione sia come documentario da trasmettere alle generazioni future. Continua a leggere

Serie Tv: CUPID

cupidMentre le grandi produzioni della scorsa stagione sono terminate o sono agli sgoccioli, le televisioni americane propongono in queste settimane alcune serie di seconda fascia per testare nuovi produzioni e magari ordinare una decina di ulteriori puntate per la prossima stagione. l’ABC ha offerto, a partire dal 31 marzo scorso, quella che secondo me è la migliore serie di questo periodo: ad essere sinceri l’ho snobbata parecchio prima di convincermi a guardare il primo episodio (il titolo fa pensare a una comedy piuttosto sdolcinata), ma non appena assaggiata mi sono precipitato a cercare con entusiasmo le puntate successive.

CUPID è una creatura di quel Rob Thomas famoso per Veronica Mars che ha ripreso la storia da un breve telefilm trasmesso alla fine degli anni ’90 con Jeremy Piven e Paula Marshall. Continua a leggere

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: