Quest’anno il solstizio d’inverno cade il 22 dicembre alle ore 06:30 e 28s

Tecnicamente parlando è questo il momento in cui il Sole, nel suo moto annuale apparente lungo l’eclittica, raggiunge la massima distanza angolare rispetto all’equatore terrestre. Per i terrestri più normali a digiuno di astronomia tutto ciò significa che il 22 dicembre 2011 è il giorno più corto dell’anno: il Sole sorge alle 7:59 e tramonta alle 16:47.

Da domani le giornate cominceranno lentamente ad allungarsi (giorno e notte diventeranno identici il 21 marzo, equinozio di primavera, e il giorno raggiungerà infine la massima lunghezza il 21 giugno, equinozio d’estate, per poi iniziare nuovamente a diminuire).

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: