Con DATA SAVER di Google anche il Desktop risparmia banda

Sul Chrome Web Store, è disponibile da qualche giorno l’estensione chiamata Data Saver (in fase di beta), targata Google. Questa estensione, replica il servizio da qualche tempo disponibile sul browser Chrome Mobile e  si occupa di snellire le pagine web, permettendo navigare in rete salvaguardando la banda della nostra connessione ad Internet.

Immagine

In pratica una volta installata viene stabilita dal browser una connessione ai server proxy (Data Compression Proxy) di Google dedicati proprio a questo scopo e messi a disposizione pubblicamente, che utilizzando la tecnologia proprietaria PageSpeed si occupano di ottimizzare la pagina web richiesta riuscendo a ridurne la grandezza fino al 50% che si traduce naturalmente in maggiore velocità di caricamento e minore banda occupata.

La privacy dell’utente è garantita in questo modo:
– Data Saver si disattiva in caso di richeiste HTTPS;
– Data Saver si disattiva in caso di navigazione anonima;
– Inoltre a detta di Google non viene trattenuta alcuna informazione riguardo la navigazione che non viene assolutamente ricondotta all’utente tanto che Data Saver può essere utilizzato anche senza attivare un account di Google.

Immagine

Si tratta di un’ottima notizia sopratutto per chi come accade troppo spesso nel nostro paese ha a che fare con bande di connessione poco performanti. Risparmiare sulla mole di dati da scaricare per visualizzare le pagine web che ci interessano è un modo per navigare scorrevolmente in attesa che anche in Italia la banda larga non sia solo un modo di dire.

Nel test che abbiamo effettuato abbiamo potuto constatare che effettivamente si ha la sensazione di un miglioramento della velocità confermata anche dalle statistiche dell’estensione, sebbene siamo rimasti lontani da quel 50% pubblicizzato. Naturalmente non ci si aspetta nulla di che nel caso di una visione di un video su Youtube oppure di una stram live, ma per quanto riguarda la navigazione più normale l’aumento delle prestazioni è rilevabile dall’utente.

UPDATE: myipHo riscontrato qualche inconveniente con l’utilizzo di Data Saver con i siti che reindirizzano il traffico a seconda della provenienza (come ad esempio il portale Rai.tv che indirizza gli stranieri sul portale Rai.tv/world che non ha accesso allo streaming delle dirette tv). In effetti la navigazione verso siti http (e non https come abbiamo spiegato sopra) viene indirizzata ai server proxy di Chrome che si trovano all’estero. Peccato che altri siti come Netflix ecc… non si lascino ingannare e controllano cmq la nazionalità dell’IP, perchè sarebbe un bel trucchetto per avere accesso a contenuti non disponibili per l’Italia tramite un proxy veramente veloce. Cmq per ovviare è sufficiente sospendere il funzionamento dell’estensione premendo “Turn off Data Saver”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: