Serie Tv: “Almost human”

o-ALMOST-HUMAN-570

Paese: Stati Uniti d’America
Anno:
2013 – in produzione
Genere:
poliziesco, fantascienza
Stagioni:
1a stagione
Episodi:
13
Durata:
45 min (episodio)
Lingua originale:
inglese

Almost human è la nuova serie televisiva di genere sci-i in onda dal 17 novembre 2013 sulla rete televisiva statunitense Fox ideata da Joel Howard Wyman (direttamente da Fringe), mentre  J.J. Abrams (si quello lì) e Bryan Burk (impegnato attualmente anche su Revolution) figurano come produttori esecutivi insieme a Wyman.

cast_almostblue

Trama: Il telefilm è ambientato in un futuristico 2048 in cui il crimine ha raggiunto tali livelli di sofisticazione che tutti gli agenti del Los Angeles Police Department sono affiancati da androidi umanoidi per aiutarli. John Kennex (Karl Urban), uno degli agenti del dipartimento, risvegliatosi dal coma in cui si era ritrovato dopo essere rimasto tra le vittime di un attentato, a causa del quale riporta disturbi sia fisici che psicologici,  (oltre che ad essere stato lasciato dalla fidanzata  Anna (Mekia Cox), ritorna in servizio dietro insistenza del capo della polizia Sandra Maldonado (Lili Taylor). Dopo una breve esperienza con il primo robot che gli viene affiancato, il quale viene distrutto da lui stesso, gli viene assegnato l’androide Dorian (Michael Ealy), caratterizzato da inaspettate reazioni emotive. Del distretto fanno parte anche la profiler Valerie Stahl (Minka Kelly) e l’agente Richard Paul (Michael Irby), che ha qualche risentimento verso John.

almost-human

Recensione: Dopo aver visto i primi due episodi sono più che convinto che gli appassionati del genere sci-fi non possono non seguire questa serie. J.J. Abrams ha colpito nel segno e non delude. L’atmosfera a metà tra Blade Runner (vedi bassifondi e pioggia a go go) e I, Robot di Will Smith (vedi alla voce androidi) ci proietta in futuro in cui lo spettatore oltre che ad essere “preso” dalle indagini autoconclusive e dalla trama orizzontale abbastanza interessante (l’attentato degli Insyndicate con il coinvolgimento della fidanzata sparita…) è intento a scoprire le geniali trovate degli sceneggiatori nella “creazione” dei gadget del futuro. Assolutamente da guardare.

Grazie a EZTV (per gli episodi) e al lavoro dei ragazzi di ITASA (per i sottotitoli) è possibile seguire gli episodi settimanali anche in Italia, praticamente in contemporanea con la messa in onda negli States.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: