R.i.P. SPLINDER

Qualche parola per un pezzo del Web italiano che dopo più di dieci anni di onoratissima carriera oggi chiude i battenti.

La piattaforma per blog Splinder con i suoi 600mila iscritti non ce l’ha fatta a reggere alla concorrenza e così come sancito dagli attuali proprietari (Dada) il 21 novembre scorso, da oggi decine di migliaia di blog chiuderanno per sempre.

Molti sono coloro i quali in questi ultimi mesi sono migrati su altre piattaforme (WordPress in primis, ma anche su Blogger o su Blogspot), addirittura Google a messo a punto un apposito tool per il trasferimento su Blogger.

Crozza a Ballarò del 31.01.2012

Antonello Pirotto operaio sardo dell’Eurallumina intervistato da Lucia Annunziata a in 1/2 ora

Dopo il duro intervento dell’operaio sardo in cassa integrazione che ha mandato a quel paese l’ex Ministro Castelli nel corso della trasmissione di Michele Santoro, “Servizio Pubblico”, Oggi Antonello Pirotto è intervistato da Lucia Annunziata nel corso del programma domenicale in 1/2 ora.

Lecce-Inter 1-0

Strana partita quella dei nerazzurri a Lecce. Poteva essere il filotto che arrivava a otto e invece niente. Poteva essere che il campionato era ancora aperto e invece niente. Si ferma contro la ex-penultima della classifica la serie di vittorie consecutive dell’Inter di Ranieri. Giornata negativa per i nerazzurri fermati da Benassi il super portiere del Lecce che con Giacomazzi si aggiudica il primo successo casalingo.

Stasera PRESADIRETTA ci parla di CLIMA e di TERRITORIO

Nuovo appuntamento questa domenica sera alle 21:30 su Raitre è con Riccardo Iacona e le inchieste della redazione di PRESADIRETTA.

“Terra violata” è un’inchiesta di Riccardo Iacona e Silvia Bencivelli e Elena Stramentinoli, dedicata alle alluvioni che negli scorsi mesi hanno unito l’Italia intera. Da Genova alla Sicilia, ma più lontano nelle Filippine, in Brasile, in Thailandia e negli Stati Uniti, le catastrofi climatiche hanno tragiche conseguenze e sebbene legate all’effetto serra e al riscaldamento del pianeta, spesso sono acuite dalla mancanza di rispetto per il territorio.

Così si costruisce in Liguria come se nulla fosse accaduto invece di mettere in sicurezza il territorio. E poi in Abruzzo dove si ricostruiscono le case là dov’erano crollate per il terremoto.

Noi saremo davanti al televisore ogni domenica alle ore 21.00 su RAITRE, ma per coloro che avessero ben altro da fare ricordiamo che RAI.TV mette a disposizioni le puntate della trasmissione a partire dal giorno dopo.

Ricetta croissant sfogliati

Innanzitutto sia ben chiaro: fare i croissant sfogliati in casa non è cosa da poco. Ma se avete un po’ di tempo, la giusta dose di pazienza e l’accortezza di seguire i passaggi tecnici necessari, verrete ripagati dalla dolce fragranza di un cornetto dalla sfogliatura ariosa, ben alveolata, con la crosticina leggera e friabile.

Questi della foto sono i croissant  che ho preparato ieri e che hanno deliziato stamattina la nostra colazione.

La bontà dei vostri croissant si manterrà per qualche giorno dopo la cottura, ma il bello è che se si vogliono cornetti caldi caldi per la colazione ciò sarà possibile riponendo i cornetti dopo averli formati riporli in freezer su un vassoio con carta forno, ricoperti da pellicola. Quando si vorrà cuocerli, basterà lasciarli scongelare e lievitare per 10 ore e quindi passarli in forno.

Il mio consiglio è di provare a farli lisci, ma i più golosi potranno sbizzarrirsi con ripieni di marmellata, crema o cioccolato. Personalmente li preferisco con una spolveratina di zucchero a velo.

Dopo aver girovagato un po’ per la rete per pescare le “migliori” ricette e tentato la sorte con risultati alterni ecco la mia ricetta definitiva dei Croissant sfogliati:

Ingriedienti lievitino:
150g – farina manitoba
75g – acqua
20g – lievito di birra fresco

Ingredienti secondo impasto
150g – farina manitoba
200g – farina 00
150g – zucchero semolato
30g – burro ammorbidito
1 – uovo intero
160g – latte
20g – miele
5g – sale
aroma vaniglia

Ingredienti per la sfogliatura
250g – burro

Ingrediendi per la spennelatura
1- uovo intero

Ricetta: Continua a leggere

E’ morto l’ex presidente Oscar Luigi Scalfaro

Aveva 93 anni, è stato al Quirinale dal 1992 al 1999 e parlamentare per tutta la storia repubblicana.

Nato a Novara il 9 settembre 1918, Oscar Luigi Scalfaro, è stato protagonista della vita politica democratica nei decenni dell’Italia repubblicana, esempio di coerenza ideale e di integrità morale.

E’ stato capo dello stato in uno dei periodi più tumultuosi della storia della Repubblica. Eletto nel 1992, subito dopo la strage di Capaci, in cui a Palermo vennero uccisi i giudici Falcone e Morvillo e gli agenti della scorta. In passato era stato membro dell’assemblea Costituente nel 1946, ministro dell’Interno e presidente della Camera dei Deputati. Con Berlusconi non si amavano né stimavano. E nel 1995 ci fu una violenta campagna all’epoca del cosiddetto ribaltone della Lega, prima alleata e poi avversaria di Berlusconi. A Scalfaro venne contestata la nomina di un governo tecnico che portò alle elezioni

27 gennaio: Giornata della memoria

« La Repubblica italiana riconosce il giorno 27 gennaio, data dell’abbattimento dei cancelli di Auschwitz, “Giorno della Memoria”, al fine di ricordare la Shoah (sterminio del popolo ebraico), le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subìto la deportazione, la prigionia, la morte, nonché coloro che, anche in campi e schieramenti diversi, si sono opposti al progetto di sterminio, ed a rischio della propria vita hanno salvato altre vite e protetto i perseguitati.»

I’ve changed my mind

Ci sono giorni che non dimenticheremo mai… …e mi sa tanto che oggi per me è proprio uno di quelli. “Mi vedo già tra un centinaio d’anni a raccontarlo per la milionesima volta ai miei figli, nipoti e pronipoti, che faranno solo finta di ascoltarmi, per compiacermi. Forse allora racconterò dei dubbi e di ciò che ci spinge a guardare oltre le difficoltà quotidiane della vita per prendere coscienza di ciò che davvero conta. Oppure a quel punto avrò trovato ciò che adesso addirittura ignoro e allora racconterò di una fantastica giornata, convinto che non avrei potuto fare altrimenti.”

Napoli-Inter 2-0

Brutta sconfitta dei nerazzurri contro il napoli. La squadra di Ranieri si piega alla doppietta del bomber Cavani che decide la partita valevole per i quarti di finale della Tim Cup 2012.

TABELLINO

MARCATORE: Cavani su rigore al 5’ e al 48’ s.t..

NAPOLI (3-4-2-1): De Sanctis; Campagnaro, Cannavaro, Aronica; Maggio, Inler (dal 37’ s.t. Dzemaili), Gargano, Zuniga; Hamsik (dal 43’ s.t. Dossena), Lavezzi (dal 20’ s.t. Pandev); Cavani. (Rosati, Britos, Fernandez, Vargas). All. Mazzarri.

INTER (4-4-1-1): Castellazzi; Maicon, Ranocchia, Samuel, Chivu; Zanetti, Thiago Motta (dal 32’ s.t. Zarate), Cambiasso, Obi (dal 1’ s.t. Alvarez); Sneijder; Milito. (Julio Cesar, Cordoba, Faraoni, Poli, Castaignos). All. Ranieri

ARBITRO: Celi di Campobasso (Cariolato-Di Fiore).

NOTE: spettatori 30 mila circa. Ammoniti: Chivu (I), Sneijder I), Milito (I), Maggio (N), Gargano (N). Calci d’angolo: 4-4. Recuperi: 1‘pt, 3‘st.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: