Caduta libera di Nicolai Lilin

L’importanza di una bella copertina. Devo confessare che ho preso in mano questo libro affascinato per la foto con dallo sguardo del cecchino che sembra stia prendendo la mira per colpirti. Collegare il nome dell’autore a quel Lilin “sponsorizzato” addirittura da Roberto Saviano, quel Lilin di Educazione Siberiana da cui il regista Salvatore Tornatore sembra trarrà il suo prossimo film, è venuto dopo, leggendo il risvolto del libro: Nicolai Lilin è nato a Bender, in Trasnistria , 29 anni fa, ma da tempo si è trasferito in Italia dove si è sposato e fa il tatuatore.

Caduta libera è un libro autobiografico, sconvolgente, crudo. Ha parvenza di romanzo, ma non lo è: l’autore ha vissuto davvero quell’inferno, a quanto pare solo i nomi e i luoghi sono stati modificati per questioni di privacy. Il libro riesce a trasportare il lettore sulla scena della guerra cecena che noi occidentali abbiamo sempre seguito con poco interesse e superficialità.

Cecenia 1999. Inizia la seconda operazione antiterroristica nella Repubblica Federativa della Cecenia e nella zona nord del Caucaso. Un ragazzo  si ritrova insieme ad altri ragazzi a fare il servizio militare in prima linea e diviene un abilissimo cecchino e sopratutto uno spietato assassino. Nelle pagine scorrono velocemente i pochi momenti di tregua e le azioni degli assaltatori dell’esercito russo: la guerra non ha niente di romantico, non è per niente come la descrivono nei film. I nemici, gli “arabi”, vengono sventrati a sangue freddo, i corpi vengono dilaniati dalle mine e dalle schegge delle granate. I tuoi compagni, quelli che compiono le azioni insieme a te, che ti coprono le spalle diventano la tua famiglia. E anche se il ragazzo infine riesce a congedarsi, al suo ritorno a casa scoprirà che le macerie non sono solo quelle delle città distrutte dalle bombe, ma anche le anime di coloro i quali vi hanno partecipato sono altrettanto ferite a morte.

Sono contento di essermi imbattuto in questo libro: adesso ho un motivo in più per odiare la guerra.

Una Risposta

  1. […] This post was mentioned on Twitter by Cittadino Imperfetto, Cittadino Imperfetto. Cittadino Imperfetto said: Caduta libera di Nicolai Lilin: http://wp.me/p7hWH-1th […]

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: