Vignetta: “Berlusconi non è più senatore della Repubblica”

berlusconi_decadenza

Vignetta: “Silvio Berlusconi è stato rinviato a giudizio a Napoli”

“Tre milioni per comprare un senatore”. Silvio Berlusconi è stato rinviato a giudizio a Napoli per il reato di corruzione nell’ambito del procedimento sulla presunta compravendita di senatori per far cadere il governo Prodi.

berlusca_indagato_a_napoli

Vignetta: “Due anni di interdizione a Berlusconi”

La Corte d’appello di Milano ha determinato in due anni di interdizione dai pubblici uffici il ricalcolo della pena accessoria per l’interdizione dai pubblici uffici nei confronti di Silvio Berlusconi.

berlu

Vignetta: “Napolitano chiede adesso alla Camere di risolvere il problema del sovraffollamento delle carceri”

amistia e/o indulto

Vignetta: “Imu: niente prima rata per le case di lusso”

07102013

Vignetta: “Berlusconi sceglie i servizi sociali”

BERLUSCONI_VIGNETTA

Stasera su RAITRE c’e’ REPORT

Nuovo appuntamento stasera su RAITRE con REPORT, la trasmissione di Milena Gabanelli.

La prima inchiesta di stasera è di Sigfrido Ranucci e s’intitola Effetti collaterali.  Report indaga sulla spesa dei farmaci rimborsati dal sistema sanitario nazionale che ammonta a più di 20 miliardi all’anno. Magari esiste un altro modo per tagliare la spesa sanitaria anziché diminuire i posti letto ed aumentare il ticket.

Antonino Monteleone con la seconda inchiesta intitolata I manager del presidente,  farà le pulci alla Calabria con i suoi 2milioni di abitanti e 2 miliardi di euro di debiti accumulati nella sanità lasciati in eredità a Giuseppe Scopelliti dal suo precedessore Agazio Loriero.

Di seguito Giorgio Fornoni presenta un’esclusiva intervista all’analista politico russo ed ex-insider del Cremlino Stanislav Belkovsky sull’impero economico di Putin e su come i suoi interessi si intrecciano con quelli di Silvio Berlusconi, offrendo una prospettiva inedita sui rapporti Italia-Russia e le loro conseguenze per le tasche degli italiani.

Mentre per la rubrica C’è chi dice no il servizio di Giuliano Marrucci  sarà incentrato sugli sforzi del comune di Mirabello Monferrato sul fronte della bonifica del territorio dall’inquinamento da amianto.

Se cercate del buon giornalismo d’inchiesta, non perdetevi ogni domenica le inchieste di Report su raitre.

Per fortuna c’è sempre chi si approfitta di noi

Berlusconi

«Voi avete bisogno di me perché io sono ricco e voi povero; stipuliamo dunque un accordo fra noi: permetterò che abbiate l’onore di servirmi a patto che mi diate il poco che vi resta in cambio del disturbo che mi prendo nel comandarvi» Jean Jacques Rosseau.

A cosa siamo disposti a rinunciare per raggiungere l’agognato benessere derivante da quel tranquillo fluire dei giorni completamente esentati da ogni responsabilità?

La libertà è un valore ormai dato per scontato e a dirla tutta non serve a niente: se ne parla tanto e poi ci impongono tutte quelle regole, tipo che non si può ruttare in pubblico. L’onore poi è inflazionato dalla più facile autoreferenzialità elargita dai social network dove puoi dire anche la tua, tanto non gliene frega niente a nessuno, nemmeno ai tuoi followers.

unoE allora perché resistere oltre.
Finiamola con questa falsa e arrogante ricerca di un’impossibile uguaglianza in un mondo di diversi. Rassegnati al tuo colore della pelle: sei nato bianco e l’abbronzatura è solo un palliativo.  Se sei ricco, smettila di renderti ridicolo riempiendoti la bocca con le parole di Marx o di Gesù Cristo, mentre pensi solo al tuo portafogli.  Non è colpa nostra se non siamo nati da una parte o dall’altra. Il peccato è di colui che compie l’inutile viaggio verso l’altra sponda del mare con la speranza di emanciparsi senza pagarne il giusto prezzo. E’ nostro dovere rimanere al nostro posto: è questo il destino che ci è dato.
Prendiamone atto e smettiamo pure di sognare: non ce lo possiamo più permettere.

Seguiamo il gregge senza levare oltre lo sguardo e senza più tormentarci con stupidi dilemmi: chi è meglio del pastore scagli la prima pietra. Sia benedetto chi si approfitta di noi perché glielo lasciamo fare. E biasimate coloro i quali non si danno pace e si accaniscono contro le ingiustizie, poiché non hanno capito che non spetta a loro cambiare il mondo. O no?

Firma anche tu per cacciare Berlusconi dal Parlamento (facendo applicare la legge 361 del 1957)

silvio-berlusconiUna legge sul conflitto di interessi, che rende Silvio Berlusconi ineleggibile, esiste già.

Vittorio Cimiotta, Andrea Camilleri, Paolo Flores d’Arcais, Dario Fo, Margherita Hack, Franca Rame, Barbara Spinelli chiedono al nuovo Parlamento che venga finalmente applicata, e Berlusconi non avrà più nessuna immunità di impunità.

Silvio Berlusconi non era e non è eleggibile. Lo stabilisce l’art. 10 comma 1 della legge 361 del 1957, che è stata sistematicamente violata dalla Giunta delle elezioni della Camera dei deputatiMicroMega decide di riprendere la battaglia di legalità attraverso un appello di un gruppo di personalità della società civile, sui cui raccogliere on line le adesioni di tutti i cittadini (con l’obiettivo di migliaia e migliaia di firme). Nell’ultimo giorno valido (20 giorni a partire dalla proclamazione degli eletti). MicroMega organizzerà la consegna di massa dei ricorsi alla Presidenza e alla Giunta delle elezioni del Senato.

Micromega_firmalappello

 

Mi chiedo solo “MA COME SI FAAAAAAAAAA”?

elezioni2013

In una democrazia è fondamentale rispettare il voto di tutti e non sarò certo qui a contestare il risultato delle elezioni: al momento non ci sono nemmeno i risultati definitivi, ma solo delle tanto ballerine quanto evanescenti proiezioni.

Non entro in merito neanche negli astrusi meccanismi della legge elettorale ricordando solo che se la chiamano “porcellum” un motivo ci sarà pure.

Voglio dire solo la mia avendo avuto l’ennesima conferma che non mi rispecchio più in questo paese. Passi pure per quel migliaio di ladroni che hanno reso questo paese sempre più povero in tutto. Passi pure, è nella nostra cultura, essere più dei tifosi ideologici che dei cittadini con la testa sulle spalle.

Mi chiedo solo MA COME SI FAAAAAAAAAA? Piuttosto stattene a casa… …ma chi sono ‘sti milioni di compatrioti che hanno sfidato le tempeste di neve per votare il solito buffone???????? Ma davvero vi siete bevuti la favola del complotto tedesco? Ma davvero è bastato dire che vi avrebbe restituito due lire di IMU?

Vi meritate di finire come finirete, mentre lui alla peggio andrà in qualche resort per miliardari.

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 161 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: