Stasera su RAITRE c’e’ REPORT

Nuovo appuntamento stasera su RAITRE con REPORT, la trasmissione di Milena Gabanelli.

Tornano le inchieste di Report con la brava Milena Gabanelli ad introdurci ai reportage dei suoi bravi collaboratori.

reportLa prima inchiesta di stasera è di Stefania Rimini e s’intitola “Fammi il favore“. Dall’Expo al Mose viene ricostruito il sistema trasversale, che tocca politici, funzionari di amministrazioni locali e di aziende partecipate, ma anche di alti ufficiali dello Stato, faccendieri ed imprenditori. Tangenti e gare d’appalto decise a tavolino tutte a spese dei contribuenti. Un sistema di corruzione che prospera grazie all’assenza di normative, ma come pensare che il patrimonio pubblico venga tutelato se a legiferare sono proprio color i quali si scopre sono coinvolti nel malaffare?

Nella seconda parte Milena Gabanelli intervista in Arnaldo Forlani. L’ex segretario della Democrazia Cristiana e più volte Presidente del Consiglio e ministro, condannato a due anni e 4 mesi nell’ambito del processo Enimont per il finanziamento illecito al partito è qui nelle vesti del testimone storico di quarant’anni di vita politica italiana.

Se cercate del buon giornalismo d’inchiesta, non perdetevi ogni domenica le inchieste dei videogiornalisti impegnati a farci sapere come stanno davvero le cose.

Inter-St.Etienne 0-0 (Europa League)

inter-stetienne

A detta di chi l’ha vista è stata la partita più noiosa del secolo. I nerazzurri hanno giocato senza gamba e senza cuore, lenti, stanchi ancora prima di iniziare.  Nel giorno delle dimissioni del presidente onorario Moratti dopo le polemiche con Mazzarri e le tensioni sul passivo con l’indonesiano Thohir, poteva pure andare peggio. Il pareggio di questa sera a San Siro consente all’Inter di rimanere in testa nel proprio girone con 7 punti. Al termine ancora fischi per l’allenatore che comunque proprio non riesce a trovare la quadra: il rendimento dei suoi è stentato e deprimente.

inter-stetienne

Crozza a diMartedì del 21.10.2014 – [Video Completo]

Maurizio Crozza dedica la copertina di diMartedì su La7Matteo Renzi che racconta la legge di stabilità alla D’Urso invece che a Padovan. Poi tocca ai componenti del Movimento 5 Stelle espulsi dall’ “organiGrillo”.

crozza_video_precedenti

Inter-Napoli 1-1

 

Inter-Napoli

Si risolve agli ultimi minuti lo scontro a San Siro tra i l’Inter e il Napoli con un pareggio in una partita in cui si è giocato solo gli ultimi dieci minuti. In realtà l’ennesimo mezzo passo falso dei nerazzurri che salvano il risultato e l’allenatore Mazzarri all’ultimo reagendo solo dopo aver incassato il gol mettendo sul campo un po’ di cuore e d’orgoglio.

inter-napoli

Stasera su RAITRE c’e’ REPORT

Nuovo appuntamento stasera su RAITRE con Report.  Tornano le inchieste presentate dalla brava Milena Gabanelli che ci introduce i reportage dei suoi bravi collaboratori.

Nella prima inchiesta di questa sera intitolata “Il segreto nel piatto” di Roberto Pozzan si parlerà di TTIP,  il Trattato Transatlantico sugli investimenti che Europa e Stati Uniti stanno negoziando da diversi mesi. Sulle trattative in corso e gli accordi finora raggiunti vige infatti la massima segretezza. Eppure, l’approvazione del TTIP potrebbe cambiare le nostre vite.

report

Nella seconda parte della trasmissione il bravo Sigfrido Ranucci con l’inchiesta “The Specialist” ci mostrerà delle immagini riguardanti una delicata operazione chirurgica avvenuta in un ospedale del sud, dove viene impiantato un dispositivo bi-ventricolare. Ma ad operare, secondo le informazioni in possesso di Report, non sarebbe il chirurgo, ma addirittura l’addetto-vendite di una nota multinazionale produttrice di defibrillatori. Secondo un altro venditore di un’altra azienda di dispositivi medici intervistato da Report, il fatto non sarebbe un’eccezione…

Infine Michele Buono con l’inchiesta “Sotto al muro” ci parlerà della storia di Osman Kalin, turco dell’Anatolia,trapiantato In Germania nel 1943 che ha vissuto sulla sua pelle il muro di Berlino che ha visto costruire accanto alla sua casa e con caparbietà è riuscito a vederlo finalmente abbattere.

Se cercate del buon giornalismo “S, non perdetevi ogni domenica le inchieste dei videogiornalisti impegnati a farci sapere come stanno davvero le cose.

Crozza a diMartedì del 14.10.2014 – [Video Completo]

Maurizio Crozza dedica la copertina di diMartedì su La7 alla nuova tragedia che ha colpito la città di Genova, vittima di una seconda devastante alluvione che anche stavolta ha portato via con sé delle vite umane. Le parole sono per tutti: dall’amministrazione locale che non ha mai fatto partire i lavori necessari per la messa in sicurezza delle condotte sotterranee del Bisagno e degli altri torrenti, fino ai politici o pseudo tali che hanno cercato più o meno di presenziare. Ovviamente tutti meritatamente contestati, da Matteo Renzi a Beppe Grillo, quest’ultimo accusato di fare passerelle. Di fatto, mentre Genova annegava nella melma, anziché aiutare la sua città, il comico era a fare intrattenimento alla 3 giorni del Movimento 5 Stelle, al Circo Massimo di Roma. A sua differenza, Maurizio Crozza dona 10.000 euro alla città.

crozza_video_precedenti

Google celebra con un doodle la filosofa Hannah Arendt

google_doodle_Hannah_Arendt

Sulla pagina principale del motore di ricerca di Google oggi compare un doodle in omaggio al 108° anniversario della nascita della filosofa Hannah Arendt (nata ad Hannover il 14 ottobre del 1906 e poi naturalizzata americana, morta a New York nel 1975).

hannaarendtPerseguitata dal regime nazista che la costrinse ad emigrare prima in Francia e poi negli Stati Uniti, l’Arendt contro ogni «totalitarismo» difese il concetto di «pluralismo» in ambito politico preferendo un sistema basato sulla democrazia diretta rispetto alla democrazia rappresentativa, come enuncia in numerosi  documenti filosofici, politici e storici, oltre che in biografie e opere letterarie. Tra le sue opere più importanti ricordiamo “Le origini del totalitarismo”, “Ebraismo e modernità” e “La banalità del male” nonché le sue corrispondenze per la prestigiosa rivista “New Yorker” in occasione del processo al gerarca Eishman.

Molto bello intenso il film a lei dedicato intitolato proprio Hannah Arendt (2012) con il quale Margarethe von Trotta ha portato sul grande schermo la vita di questa donna energica, intellettuale coraggiosa, coerente e per molti versi controversa.

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 184 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: