Stasera su RAITRE c’e’ REPORT

Nuovo appuntamento stasera su RAITRE con REPORT, la trasmissione di Milena Gabanelli.

Tornano le inchieste di Report con la brava Milena Gabanelli ad introdurci ai reportage dei suoi bravi collaboratori. In questi giorni sono tornati alla ribalta i protagonisti del naufragio della Costa Concordia davanti alle coste dell’isola del Giglio.

reportQuest’anno la seconda puntata del nuovo ciclo si apre con l’inchiesta intitolata “La Concordia nazionale”. Giovanna Boursier ha ricostruito quello che è accaduto la notte del naufragio con documenti e interviste inedite. Il comandante Francesco Schettino è accusato di omicidio colposo plurimo per non avere dato l’ordine di emergenza in tempo e avere abbandonato la nave prima che tutti i passeggeri fossero in salvo. Schettino, intervistato in esclusiva da Report, racconta la sua versione dalla quale emergono fatti fino a oggi sconosciuti.

Nella seconda parte della trasmissione il bravo Sigfrido Ranucci torna con un aggiornamento de “Il danno e la beffa” l’inchiesta che è andata in onda la settimana scorsa e che denunciava lo stato del laboratorio dell’Istituto Superiore di Sanità, incaricato di certificare la sicurezza di dispositivi che vengono impiantati nel corpo, quali ad esempio pacemaker e defibrillatori.

Si chiude con l’intervista di Milena Gabanelli a Gino Paoli, uno dei più grandi artisti italiani, oggi presidente della SIAE, la Società italiana Autori ed Editori che, tra tante polemiche, gestisce i diritti su ogni creazione dell’ingegno in Italia, in un’intervista esclusiva ripercorre le tappe principali della sua carriera e della sua vita privata, svelando amori, delusioni, fino al tentato suicidio “per noia”, di cui porta una traccia nel cuore

Se cercate del buon giornalismo d’inchiesta, non perdetevi ogni domenica le inchieste dei videogiornalisti impegnati a farci sapere come stanno davvero le cose.

Recensione del film Lucy

Lucy

Lucy_Poster_USA_midSono andato al cinema a vedere questo film con tante e tante aspettative. D’altronde il regista della pellicola è il francese Luc Besson che nelle tinte “fantascientifiche” mi era piaciuto come aveva girato quel floppone del Quinto Elemento (1997) e la protagonista, “donna d’azione”, è la stupendevole Scarlett Johansson la cui silhuette ho ancora ben impressa nella mente dalla visione di Under the Skin (2013).

[SPOILER] Lucy è una ragazza americana che vive a Taipei, non sappiamo bene cosa ci faccia lì, ma intuiamo da un flash back che da qualche tempo se la spassa a sbevazzare con l’amico Richard che la costringe a consegnare una valigetta in un albergo. Continua a leggere

Il premio Nobel per la Letteratura 2014 assegnato a Patrick Modiano

nobel_modiano

Patrick ModianoIl vincitore del premio Nobel per la Letteratura 2014 è il francese Patrick Modiano. L’annuncio oggi alle ore 13 a Stoccolma da Peter Englund, segretario dell’Accademia Svedese, l’istituzione che assegna il premio.

I bookmaker davano per favoriti il “solito” giapponese Haruki Murakami e il keniano Ngugi Wa Thiong’o, mentre nei circoli letterari si parla del somalo Nuruddin Farah e della bielorussa Svetlana Alexievich.

Patrick Modiano è nato nel 1945 a Boulogne-Billancourt, nelle vicinanze di Parigi. Lo scrittore è uno dei più importanti narratori francesi contemporanei. Con Rue des boutiques obscures, nel 1978 ha vinto il premio Goncourt. Autore di numerosi romanzi e racconti, tra cui, tradotti in italiano, Dora Bruder (edito da Guanda),  Sconosciute, Bijou, Un pedigree e Nel caffè della gioventù perduta  (editi da Einaudi) . Nel 2012, sempre per Einaudi, ha pubblicato L’orizzonte.


Lo sapevate?

107  sono i premi Nobel per la Letteratura assegnati dal 1901 al 2014 (il premio non è stato assegnato solo in sette occasioni: nel 1914, 1918, 1935, 1940, 1941, 1942, e nel 1943).

13 sono finora le vincitrici del premio Nobel per la Letteratura (1909 – Selma Lagerlöf, 1926 – Grazia Deledda, 1928 – Sigrid Undset, 1938 – Pearl Buck, 1945 – Gabriela Mistral, 1966 – Nelly Sachs,  1991 – Nadine Gordimer, 1993 – Toni Morrison,  1996 – Wislawa Szymborska, 2004 – Elfriede Jelinek, 2007 – Doris Lessing, 2009 – Herta Müller, 2013 – Alice Munro).

6 i premi Nobel per la Letteratura italiani (1906 – Giosuè Carducci, 1926 – Grazia Deledda, 1934 Luigi Pirandello, 1959 Salvatore Quasimodo, 1975 Eugenio Montale, 1997 Dario Fo).

4 premi Nobel per la Letteratura sono stati condivisi tra due persone (1904 – Frédéric Mistral, José Echegaray, 1917 – Karl Gjellerup, Henrik Pontoppidan, 1966 – Shmuel Agnon, Nelly Sachs, 1974 – Eyvind Johnson, Harry Martinson).

42 anni è l’età del più giovane vincitore del premio Nobel per la Letteratura (1907 – Rudyard Kipling).

88 anni è l’età del più anziano vincitore del premio Nobel per la Letteratura (2007 – Doris Lessing)

64 anni è l’età media dei vincitori tra i candidati al Nobel per la letteratura.

CyanogeMod 11 la versione stabile M11 è disponibile al download

cyanogenmod-11

Come oramai gli sviluppatori ci hanno da tempo abituati, è stata distribuita anche questo mese una nuova versione stabile della CyanogenMod 11.

Ecco le principali novità della nuova ROM (denominata M11):

  • Aggiunto il supporto al Galaxy S4 Active (jactivelte), Galaxy S4 I-9506 (ks01lte), Galaxy S5 GSM (klte), Galaxy Tab 10.1 (picassowifi) e al Galaxy Player 4.0
  • Introdotto di nuovo il supporto al Galaxy Relay 4G
  • Corretto il problema relativo alla potenza del segnale che su alcuni dispositivi veniva mostrata come “2147483647”
  • Framework e Core Apps: aggiornati il CAF e altri elementi Lockscreen: corretto un problema che causava l’impossibilità di riprodurre suoni mentre una chiamata era attiva e c’erano aggiornamenti MSIM
  • Framework: aggiunte le API di base e MSIM per il supporto a SEEK (Secure Element Evaluation Kit)
  • Framework: corretto il problema a causa del quale il tasto del volume variava di due step per clic il livello
  • Framework: aggiunta l’azione “Screen Off” per le opzioni di configurazione del doppio tocco e della pressione prolungata
  • Possibilità di mostrare i dispositivi connessi in Hotspot WiFi
  • Corretto un bug relativo alla funzione per passare all’ultima applicazione aperta mentre si era nella schermata delle Applicazioni Recenti
  • Corretti alcuni problemi con la visualizzazione dei tasti destra/sinistra nella barra di navigazione
  • Aggiornate le traduzioni
  • Miglioramenti alla Modalità Guanti
  • Aggiornati gli APN per vari Paesi
  • Fotocamera: aggiunto il supporto a tutte le velocità di Slow Shutter disponibili (dipende dall’hardware) e migliorato il tasto di scatto
  • Dialer: risolto il problema che mostrava sempre dei frammenti di risposta
  • LG G2: corretti i problemi con l’NFC e l’indirizzo GPS Aggiunto il supporto ad HTC Desire 816 e ad HTC One Mini 2 (in attesa delle nightly)
  • Molti aggiornamenti relativi alla sicurezza Corretti altri bug

La CyanogenMod 11 M11 per il vostro smartphone è scaricabile dall’applicazione CMUpdater via OTA oppure direttamente dal sito ufficiale.

Così è (se vi pare)

vignetta

Crozza a diMartedì del 07.10.2014 – [Video Completo]

Maurizio Crozza apre la copertina di diMartedì con il duello di Matteo Renzi con i sindacati, in particolare la CGIL della Camusso, la più agguerrita di tutti contro il “jobs act“. Il tutto mentre il PD di Bersani e Civati continua ad essere in piena fibrillazione per impedire l’abolizione dell’Art. 18.

crozza_video_precedenti

Un doodle da google per i 100 anni di Thor Heyerdahl

thor-heyerdahls-100th-birthday-4896043305009152-hpgoogle_HeyerdahlGoogle celebra il centenario anni dalla nascita di Thor Heyerdahl con un doodle che mostra nella pagina principale del suo motore di ricerca le più famose imprese dell’antropologo ed esploratore norvegese diventato famoso per la sua spedizione del 1947 con il Kon-Tiki, una un’imbarcazione di legno di Balsa di ispirazione incaica sulla quale navigò per 4.300 miglia dall’America del Sud alle Isole Tuamotu.

Kon-Tiki

Anche un’altra sua impresa viene menzionata nel doodle, ovvero gli scavi nell’isola di Pasqua e l’analisi delle possibili tecniche di costruzione e trasporto dei moai a seguito del ritrovamento dei corpi enormi sepolti dentro la collina.

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 183 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: